FAI: aperture straordinarie a Villa Rosebery, ecco le date

Due nuove date per visitare Villa Rosebery: sabato 25 giugno e sabato 24 settembre 2016. Tutto esaurito per le visite del 7 maggio e dell’11 giugno. I volontari del FAI giovani di Napoli guideranno i visitatori alla scoperta della meravigliosa villa di Posillipo

Villa RoseberyTutto esaurito per l’apertura straordinaria di Villa Rosebery in programma nei giorni di oggi sabato 7 maggio e sabato 11 giugno. Il grande successo di pubblico ha permesso di arricchire il calendario di visite in programma con due nuove date: il 25 giugno e il 24 settembre 2016.

Sarà il FAI con l’energico Gruppo FAI Giovani di Napoli a guidare il pubblico alla scoperta di Villa Rosebery per le quattro aperture straordinarie. L’iniziativa rientra nel progetto riguardante l’apertura al pubblico dei beni immobili oggetto della dotazione della Presidenza della Repubblica che ha deciso di rendere possibile la visita anche di Villa Rosebery, collocata sulla collina di Posillipo a Napoli, luogo di pace e tranquillità, come indica lo stesso termine greco Pausylipon che si può tradurre “che libera dagli affanni”.

Il grande successo delle Giornale FAI di Primavera che porta ogni anno migliaia di visitatori a Villa Rosebery, ha spinto Maria Rosaria de Divitiis, Presidente del FAI Campania, a chiedere alla Presidenza della Repubblica queste aperture straordinarie segnalando il Gruppo FAI Giovani Napoli come guide speciali per il percorso della visita in uno dei luoghi più belli e significativi della città. I volontari FAI Giovani Napoli che saranno impegnati per le due aperture straordinarie sono 20, di cui 17 guide e 3 dedicati all’accoglienza. Tutti i ragazzi hanno seguito quattro incontri di formazione con esperti del Quirinale, storici dell’arte, dell’archivio storico ed esperti di botanica.

“Noi del FAI Giovani Napoli, siamo orgogliosi di ricevere la fiducia del FAI che ci consente di essere in luoghi di stupefacente bellezza e di vivere esperienze così formative che ci fanno sentire tutta l’appartenenza alla nostra città” dichiara Marianna Del Pezzo, laureata in Conservazione dei Beni Culturali e volontaria del Gruppo FAI Giovani.

Da sempre il FAI coinvolge giovani e studenti che considera “il seme vivo per un’educazione civile che parte anche da certe scelte di bellezza e rispetto del patrimonio” racconta Maria Rosaria de Divitiis, aggiungendo che Villa Rosebery è una “meravigliosa oasi che fa sentire la presenza della più alta carica dello Stato nel nostro territorio e in questo caso la fa percepire a tutti i ragazzi del FAI Giovani un segmento di cittadini tra i 18 e i 35 anni, che mettono a disposizione, con grande entusiasmo la loro formazione, tempo, passione ed impegno”.

Villa Rosebery, risalente all’inizio dell’’800, ha avuto numerosi proprietari tra i quali Luigi di Borbone, fratello di re Ferdinando II. Nel 1897 fu acquisita dallo statista inglese Archibald Philip Primrose, conte di Rosebery; ceduta successivamente allo Stato italiano, la proprietà fu messa a disposizione dei principi di Piemonte. Il Re Vittorio Emanuele III vi risiedette per due anni fino al 1946 quando, dopo l’abdicazione, si recò in esilio ad Alessandria d’Egitto partendo dal porticciolo della villa. Dal 1957 villa Rosebery entra a far parte della dotazione della Presidenza della Repubblica che ha provveduto ai restauri conservativi dei luoghi.

Il percorso di visita si snoderà partendo dalla Palazzina Borbonica dove sarà proiettato un video e sarà allestita una esposizione di documenti ed immagini storiche. Proseguendo attraverso il parco che unisce le caratteristiche della flora mediterranea alla naturalezza di un giardino inglese e dove si potranno ammirare anche un tempietto neoclassico e scorci suggestivi dello splendido panorama, si giungerà fino alla darsena, per concludere con la visita della Grande foresteria dove alloggia il Presidente.

Informazioni e prenotazione obbligatoria sul sito o tramite Call center, tel. 06 39.96.75.57, da lunedì a venerdì 9.00–13.00 / 14.00-17.00, sabato 9.00–14.00, domenica chiuso. È disponibile una navetta (n. 623) che partirà ogni mezz’ora da Piazza Salvatore di Giacomo in orario utile per raggiungere un quarto d’ora prima del turno prenotato, l’ingresso della Villa. Il biglietto costerà 1 euro per ogni tratta. Sono validi gli abbonamenti.

Lascia un commento

1 + 9 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.