De Magistris: “scuse a Renzi? Al limite gli posso dare un pannolone”

“Renzi non mi risponde mai, è pieno di sé, sicuro di poter fare qualunque cosa ed è un po’ arrongatello”. Così il sindaco durante la trasmissione Un Giorno da Pecora di Rai Radio2

deMagistris.RaiRadio2“Dicendo ‘ti devi cacare sotto’ a Renzi volevo dire che hanno paura di quello che sta accadendo a Napoli e questa liberazione gli fa paura. E quando uno ha paura di qualcosa, può capitare che vada in bagno. Ho usato un espressione colorita ma non c’è stata nessuna minaccia”. Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, durante la trasmissione satirica Un giorno da Pecora di Rai Radio2, commenta ancora una volta le frasi pronunciate durante la serata di presentazione delle liste che lo sosterranno alle Elezioni Comunali del 5 giugno (vai all’articolo).

“Ci ho messo entusiasmo – continua de Magistris – ma un comizio non può esser vivisezionato, bisogna ascoltarlo per intero. Non farei mai un intervento così in Parlamento”. De Magistris si presta molto al tono goliardico della trasmissione e alla domanda dei presentatori, Geppi Cucciari e Giorgio Lauro, se “a mente fredda chiederebbe scusa a Renzi”, afferma: “no, al limite gli posso dare un pannolone”. Sul rapporto con il presidente del Consiglio, il primo cittadino del capoluogo partenopeo dice: “Ho provato molte volte a chiedere un incontro col premier, ma non mi risponde proprio. Lui è insofferente nei confronti del dissenso, è pieno di sé, sicuro di poter fare qualunque cosa ed è un po’ arrogantello. Non conosce per niente il Sud, ha un’analisi così superficiale che a noi meridionali colpisce molto”.

Lascia un commento