Stasera c’è Spettacolo? To play! cerca attori in rete

Il progetto teatrale Stasera c’è Spettacolo? To Play! è presente nella sezione Site Specific del Napoli Teatro Festival Italia 2016. Gli spettacoli saranno a Villa Pignatelli

gruppo erridelucaParte un nuovo step del percorso. Dopo il teatro in web e il lavoro sui diversi modi possibili di affrontare una drammaturgia che diviene il pretesto per spiegare i trucchi della scena,  la nuova fase prevede il recruiting di attori in tutta la penisola per condividere, assieme al cast fisso, il palco del Napoli Teatro Festival Italia.

Per 10 serate, dal 16 giugno al 2 luglio, nell’ultima mezz’ora degli spettacoli, il palco è aperto agli attori che vorranno esibirsi avvalendosi della complicità del cast già in scena.

Come funziona? Si scarica un modulo di richiesta che viene compilato coi propri dati, si decide il ruolo o i ruoli che si intendono sostenere, si impara la scena e si aderisce al progetto. Una sorta di provino su parte davanti a un pubblico con il supporto degli attori che quella parte già l’hanno interpretata. Una condivisione del palco e un’idea assolutamente innovativa di teatro che vuole inglobare e non escludere.

“Parlare di opportunità non ci piace, è una parola che ha troppe contraddizioni e dalla sua, troppe pratiche sbagliate; parliamo piuttosto di apertura e condivisione. Ci sembra giusto, oggi più di ieri, mettere in scena la “CRISI” e la difficoltà dei giovani, ma anche dei meno giovani, che vogliono fare il mestiere dell’attore, facendo agire questa crisi, in maniera concreta. Non è un talent, non ci saranno vincitori, non ci saranno eliminati, sicuramente si potrannocreare delle affinità, delle possibili collaborazioni, e soprattutto ci si potrà appropriare di un festival di teatro come quello di Napoli, con un grande pubblico e molti addetti ai lavori. L’unica cosa che è necessaria avere è la memoria di alcuni dei personaggi che indicheremo e “giocare” con noi, entrando in una struttura già pronta e funzionante. Per gioco intendiamo tutte le regole che determinano il gioco teatrale, quelle note e quelle meno note. E come diceva qualcuno: Ognuno secondo le sue capacità, a ciascuno secondo i propri bisogni”.

Lascia un commento