Finale “Premio Letterario NapoliTime” alla sua 3^ edizione con Striano, Salatiello, Pino Imperatore e De Giovanni

Il Premio Letterario NapoliTime alla sua terza edizione volge al termine con la Giornata di Premiazione. L’appuntamento è per lunedì 23 maggio 2016 presso la sala “Vesuvio” dell’Istituto Alberghiero Antonio Esposito Ferraioli di Napoli, per conoscere lo scrittore vincitore del Premio e i primi tre classificati tra gli studenti in gara nelle vesti di Giovani Critici Letterari

Premio Letterario NapoliTime Finale di PremiazioneSiamo pronti a festeggiare la conclusione di questa Terza Edizione del Premio Letterario NapoliTime insieme agli undici scrittori e con duecento studenti che hanno infiammato gli incontri con gli autori nelle tre tappe di avvicinamento alla finalissima. L’evento culturale è organizzato dalla nostra testata giornalistica e dal suo editore, l’Associazione Onlus Ecomuseo del Mare e della Pesca dei Campi Flegrei. Il Premio è patrocinato dal Comune di Napoli e dalla Regione Campania.

Undici i libri in concorso, tra i cui autori si distinguono diversi nomi noti al grande pubblico, come Maurizio De Giovanni, Pino Imperatore, lo chef del Calcio Napoli Ciro Salatiello, l’attore Salvatore Striano e il regista Guido Lombardi. Svariate e di grande impatto emotivo le tematiche culturali e sociali affrontate fin qui nei vari incontri con gli autori. Lunedì 23 Maggio a partire dalle ore 10, la giovane giuria del Premio, composta da oltre cento studenti che si sono prodigati nelle recensioni dei libri in concorso, voteranno, con tanto di scheda e urna per raccogliere il loro insindacabile giudizio, per lo scrittore che avrà saputo in questi mesi far vibrare le giuste corde emozionali.

La mattinata sarà moderata dal direttore di NapoliTime, Pasquale Vespa, che accoglierà gli autori e gli studenti provenienti da tutte le scuole aderenti all’iniziativa.

I giovani critici letterari hanno avuto, in questi mesi, da ottobre a maggio, l’occasione di conoscere dal vivo gli scrittori partecipanti in incontri di approfondimento itineranti da noi organizzati nelle varie scuole che hanno aderito a questa terza edizione. Nell’occasione della giornata di Premiazione, lo chef del Calcio Napoli, Ciro Salatiello avrà l’opportunità di far apprezzare il suo prodotto culinario tra tradizione e innovazione. il Kepurp.

Ricordiamo chi sono gli scrittori che si sono messi in gioco nella Terza Edizione del Premio Letterario NapoliTime:

Pino Imperatore con “Questa scuola non è un albergo” edito da Giunti, autore anche dello spettacolo teatrale di grande successo con Alessandro Siani e Paolo Caiazzo di Made in Sud;

Ciro Salatiello, chef dei giocatori del Napoli al Marina di Castello Resort, base operativa della SSC Napoli, che concorre con “Gli ingredienti di una vita” edito da Alessandro Polidoro Editore;

Salvatore Striano, noto attore interprete in diversi film e serie TV di successo tra cui il film Gomorra, insieme con Guido Lombardi, regista di “Take Five” prodotto in collaborazione con Rai Cinema, autori del libro “Teste matte” edito da Chiarelettere;

Luigi Bartalini, che con maestria, nel suo ultimo libro “Casalla numero 58” edito da  Castelvecchi, mette in rilievo i fenomeni politici, economici e culturali che caratterizzano la nostra epoca;

Maurizio De Giovanni con “Anime di Vetro – Falene per il commissario Ricciardi” edito da Enaudi e con il quale ha raggiunto la vetta della classifica dei libri di narrativa italiana;

Maria Rosaria Perilli, con “Viaggio a Napoli, di Charles Baudelaire” edito da Nardini editore, giovane e promettente, già autrice di un giallo noir “Nero Vanessa” che ha sbalordito per la sua capacità narrativa tipica dei più intriganti autori di noir;

Gianpietro Ghidini e Marcello Riccioni con il libro “Lasciami volare” edito da Compagnia della Stampa per la Fondazione Ema.Pesciolinorosso nata dopo la tragica morte del giovanissimo Emanuele Ghidini con lo scopo di sensibilizzare i ragazzi contro l’uso di sostanze stupefacenti e per incentivare il dialogo genitori figli;

“Hope – Speranza” edito da Compagnia della Stampa, completato da Gianpietro Ghidini, in memoria di suo figlio Emanuele, il libro era stato scritto da padre e figlio prima del tragico evento;

Marisa Martinelli, scomparsa dopo una vita dedicata alla scuola, per anni preside in quartieri a rischio di Napoli, la cui memoria viene raccontata attraverso un libro realizzato grazie ai suoi appunti, “La scuola che cattura” pubblicato dall’editore Alessandro Polidoro, che sarà all’evento in sua rappresentanza.

Antonietta Tamburrino, classe ’89, che esordisce con “Eclissi di luna” edito da Book Sprint Edizioni, un libro che conduce il lettore alla scoperte di emozioni semplici e pure;

Marco Aragno, con il suo primo romanzo “Absolute” edito da Con Fine edizioni, giornalista, poeta e scrittore esordiente, che con il suo romanzo di formazione svela la sua capacità di narratore.

Lascia un commento