Al via la stagione concertistica degli “Ex Allievi del Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli”

Serata de “Le Grandi Famiglie della Musica” dedicato quest’anno a Beniamino Gigli

Beniamino GigliSi apre alla Biblioteca Nazionale Di Napoli la stagione Concertistica dell’associazione “Ex Allievi del Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli” giunta con successo alla 15° edizione. Come è tradizione ad inaugurare la rassegna dal titolo “I Luoghi della Musica tra Libri ed Astri” è il 31 maggio – ore 17.00 l’incontro con “Le Grandi Famiglie della Musica” dedicato quest’anno a Beniamino Gigli, uno dei tenori più celebri dello secolo scorso per il timbro dolce e il calore d’espressione, nato nel 1890 a Recanati, il piccolo comune ricco di storia e magnetismi culturali, reso famoso nel mondo da Giacomo Leopardi, a cui dette i natali.

Ospite della serata il nipote del grande tenore ed omonimo, Beniamino Gigli, che offrirà una diretta testimonianza familiare dell’artista, interventi di Simonetta Buttò, direttrice della Biblioteca, Vincenzo De Gregorio, presidente della Ex Allievi San Pietro a Majella e preside del pontificio Istituto di Musica Sacra, e dei giornalisti-musicologi Paola DeSimone e Lorenzo Tozzi. Contribuirà a ripercorrere la straordinaria carriera di Beniamino Gigli un recital lirico di Roberto De Biasio (tenore) Francesco Pareti (pianista), in programma musiche di Cottrau, Verdi, Rossini, Puccini, De Curtis.

La quindicesima edizione de “I Luoghi della Musica tra Libri ed Astri”, che si concluderà il 13 dicembre all’Osservatorio Astronomico di Capodimonte con il recital del noto percussionista Ciccio Merolla, anche quest’anno abbina la qualità e la varietà delle proposte artistiche ad incontri di approfondimento su tematiche scientifiche, sociali e culturali.
Il 6 settembre la presentazione del libro “Prassi esecutive nella musica pianistica dell’epoca classica” di Sandra P. Rosenblum, edito dalla Libreria Musicale Italiana, con la traduzione in italiano di Francesco Pareti e la prefazione di Malcom Bilson, mentre tra gli eventi programmati per un’ormai consolidata consuetudine: “L’incontro con le grandi famiglie della musica”, il “Premio Oltre l’Orizzonte” giunto alla sua undicesima edizione e destinato a personalità che si sono distinte nei diversi ambiti professionali come promotrici dell’arte e della cultura, la Festa Europea della Musica il 21 giugno con il jazz di Marco Sannino, che la Biblioteca promuove con l ‘intento di diffondere l’amore e la conoscenza della musica.” “I Luoghi della Musica” saranno anche quest’anno sedi di eccellenza in ambito scientifico e letterario, la Biblioteca Nazionale di Napoli e l’Osservatorio Astronomico di Capodimonte , ai quali si affianca il Circolo Ufficiali di Napoli della Marina Militare. “In questa commistione di linguaggi,di emozioni e di esperienze diverse,- dichiara la direttrice della Nazionale Simonetta Buttò- la formula vincente della rassegna , nella quale la Biblioteca si riscopre e si riconosce sempre più proiettata ad essere non più solo luogo di memoria e lettura ma un centro di sapere e di incontro.”

“Il grande compositore, pianista e direttore d’orchestra americano Leonard Bernstein soleva dire che la musica non si vende, ma la si condivide -evidenzia Il maestro Elio Lupi , direttore artistico, nella presentazione- e noi questa quindicesima stagione Concertistica la vogliamo condividere ancora una volta con il nostro affezionatissimo pubblico, che in tutti questi anni ci ha sempre seguito entusiasticamente, ripagandoci con la sua calorosa presenza delle nostre fatiche e dei nostri sacrifici, con l’auspicio che possa riscuotere anche questa volta il suo pieno favore.”

Lascia un commento