“Diritti alla meta, diritti alla felicità”, il Gay Pride sfila per le strade di Fuorigrotta e Bagnoli

Tanti gli attivisti da tutta Italia e le bandiere e gli slogan: dalle famiglie Arcobaleno all’orgoglio trans

gay prideNapoli, 28 maggio – “Diritti alla meta, diritti alla felicità”. E’ stato il giorno del Mediterranean gay pride a Napoli. Insieme ad Antonello Sannino, presidente Arcigay di Napoli, tanti partecipanti da tutta Italia, in testa il sindaco Luigi de Magistris. Madrina dell’evento Maria Cristina Donadio, che nella serie televisiva Gomorra impersona Chanel. Si è scelto di partire da Fuorigrotta, piazzale Tecchio, anche perchè a viale Giochi del Mediterraneo, fu ucciso un trans.

E’ il primo Gay pride dopo l’approvazione della legge sulle Unioni civili e gli attivisti hanno fatto sentire tutto il loro entusiasmo accompagnato dallo sventolio delle bandiere arcobaleno.

FOTO: tratta da  facebook.com

Lascia un commento