Bassolino: “L’alleanza con Ala danneggia il Pd e lo stesso Renzi, tanto che a Roma nessuno la difende”

L’ex sindaco di Napoli, Antonio Bassolino, in un post sulla sua pagina Facebook  ha fatto capire  che il 5 giugno alle Elezioni Comunali di Napoli  voterà Partito Democratico. Nonostante questo non ha risparmiato critiche all’operato del partito e all’alleanza con i verdiniani

Antonio.BassolinoNapoli, 1 giugno – L’ex sindaco di Napoli ed ex presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino, alle Elezioni Comunali di Napoli voterà Partito Democratico. Lo ha fatto capire lui stesso in un post sulla sua pagina Facebook, nel quale però non ha risparmiato critiche all’operato del suo partito, in particolare per quanto riguarda l’alleanza con i verdiniani di Ala. “Mi sono fatto interprete – scrive su Facebook Bassolino – del turbamento di tanti elettori per l’alleanza con Ala. Alle mie preoccupate critiche non si è risposto con la riflessione e il dialogo ma con incaute e arroganti dichiarazioni. Mi auguro che questi atteggiamenti non ci facciano perdere altri consensi”. Per Bassolino l’alleanza con Ala è dannosa a livello locale e nazionale, oltre che per il presidente del Consiglio Matteo Renzi, tanto che “a Roma nessuno la difende”.

L’alleanza con i verdiniani, aggiunge Bassolino, è “un grave errore che si aggiunge a quelli fatti durante e dopo le primarie e a 5 anni di non opposizione a de Magistris”. “Temo – continua – che sarà molto forte l’astensionismo, malgrado l’alto numero di liste e di candidati: un astensionismo consapevole e critico, che si aggiunge a quello ormai strutturale”.

In coda al post l’ex sindaco ricorda di essere stato uno de fondatori del Pd. “Per quanto mi riguarda ritengo indispensabile spingere per rinnovare un partito chiuso in rigide correnti, per cambiare un Pd che non è il Pd. Naturalmente domenica prossima, in coerenza con la mia storia e la mia battaglia politica e culturale, faccio il mio dovere di fondatore del Pd”.

Lascia un commento