Comunali 2016, in Campania al voto 4 capoluoghi di provincia e 144 Comuni

Oltre a Napoli al voto anche Benevento, Caserta e Salerno

Elezioni.ComunaliNapoli, 4 giugno – Non solo Napoli ma anche Benevento, Caserta e Salerno. In Campania domenica 5 giugno 2016 andranno al voto 4 capoluoghi di provincia e 144 città più o meno grandi. Un vero esercito di candidati sindaco e aspiranti consiglieri comunali.

A Napoli i candidati sindaco sono 10. C’è il sindaco in carica, Luigi de Magistris, che sostenuto da liste civiche di sinistra e da diverse liste meridionaliste, viaggerebbe a vele spiegate verso la riconferma. Il principale sfidante di de Magistris, sondaggi alla mano potrebbe essere Gianni Lettieri, sostenuto da Forza Italia e da diverse liste civiche. Per il centrosinistra è in campo la deputata del Partito Democratico, Valeria Valente. Il Movimento 5 Stelle è rappresentato dall’ingegnere ambientale monzese, Matteo Brambilla. Gli altri candidati sono: Marcello Taglialatela (Fratelli d’Italia e Napoli Terra nostra), Luigi Mercogliano (Popolo della Famiglia), Martina Alboreto (Fratelli del popolo italiano), Domenico Esposito (Qualità della vita per Napoli), Nunzia Amura (Partito comunista italiano), Paolo Prudente (Partito comunista dei lavoratori). Oltre 4mila nel capoluogo partenopeo gli aspiranti consiglieri comunali e di Municipalità.

A Benevento i candidati sindaco sono 7. Il centrosinistra è rappresentato da Raffaele Del Vecchio, il centrodestra da Clemente Mastella. Quest’ultimo può contare sul sostegno di quattro schieramenti, tra cui Udc e Forza Italia. Corsa solitaria per il Movimento 5 Stelle, con Marianna Farese candidata. Quest’ultima, docente di economia nell’Istituto Lombardi di Airola, sondaggi alla mano potrebbe essere la vera sorpresa alle urne. Seguono poi ben quattro liste civiche: La Città di tutti, di Gianfranco Ucci, Benevento Polo Civico di Raffaele Tibaldi, la lista “Sfidiamoli” con Vittoria Principe candidato sindaco e FaBBENE con a capo Federica De Nigris. Oltre 503 gli aspiranti consiglieri per Palazzo Mosti.

A Caserta i candidati sindaco sono 8. Il centrosinistra è rappresentato da Carlo Marino, avvocato, ex vicesindaco ed assessore ai Lavori Pubblici. È sostenuto da PD, PSI, Verdi e dalla lista “Caserta Popolare”, che fa riferimento al Nuovo Centro Destra di Alfano. A Caserta il centrodestra è spaccato: Enrico Trapassi è il candidato della lista “Noi con Salvini” mentre Riccardo Ventre, 72 anni e ex presidente della provincia di Caserta, è sostenuto da Forza Italia e Fratelli d’Italia. Gli altri candidati sono Gianfausto Iarrobino, Aniello Spirito, Francesco Apperti, Luigi Cobianchi e Vincezo Bove, sostenuti da liste civiche. Il Movimento 5 Stelle non ha presentato nessuna lista. Circa 700 i candidati che si contendono i 32 scranni nel civico consesso.

A Salerno sono 10 i candidati sindaco. Il candidato del centrosinistra è Vincenzo Napoli, vicesindaco ed ex capo della segreteria di Vincenzo De Luca, attuale presidente della Regione Campania. Il centrodestra è spaccato: Antonio Iannone, ex presidente della Provincia, è sostenuto dalla lista di Fratelli d’Italia, mentre Roberto Celano, consigliere uscente, è il candidato sindaco di Forza Italia e di altre tre liste. Il Movimento 5 Stelle non ha presentato alcuna lista. Gli altri sfidanti per la fascia di primo cittadino sono Giuseppe Amodio, Gianluigi Cassandra, Giampaolo Lambiase, Marco Falvella, Antonio Cammarota e Raffaele Adinolfi.

Al voto domani anche una serie di popolosi centri: Aversa, Capua, Marcianise, Santa Maria Capua Vetere, Villa Literno, Sessa Aurunca (Caserta); ma anche Castellammare di Stabia e Casoria (Napoli), Vallo della Lucania e Battipaglia (Salerno), Monteforte Irpino (Avellino).

Lascia un commento

7 + 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.