Accuse di brogli, il comitato Lettieri attacca l’ex assessore Clemente che si difende su Facebook

Accuse incrociate di brogli, mentre arrivano altre segnalazioni di comportamenti illegali fuori dai seggi

Alessandra ClementeNapoli, 5 giugno – Mentre il Pd Napoli invia in redazione la nota stampa con la quale si difende dall’accusa di brogli per una foto di una presunta scheda elettorale pubblicata sui social (vai all’articolo) e al seggio dell‘Istituto Palizzi accorre la polizia per una segnalazione di compravendita di voti (vai all’articolo), è la volta del comitato di Lettieri ad attaccare, e lo fa nei confronti dell’ex assessore ai Giovani del Comune di Napoli Alessandra Clemente, accusata di girovagare per seggi elettorali con lo spillino della propria lista in bella mostra.

Lapidaria la risposta di Clemente che pubblica su Facebook le foto della sua mattinata fuori ai seggi elettorale: “Apprendo dal comitato Lettieri che “l’Assessore Clemente (come se non mi fossi dimessa) con lo spillino questa mattina era fuori ai seggi a fare propaganda”. “Ecco le foto dell’UNICO seggio dove sono stata oggi – continua Clemente – ovvero quello dove ho il diritto dovere di votare, con mio padre ed il mio bel sorriso. 5 anni di opposizione a chi “ha visto” lo spillino al seggio! Sono cresciuta con l’idea delle regole e della legalità. Non si può diventare quello che non si è”.

Lascia un commento

quattro × 3 =