Elezioni amministrative, Di Maio: “Al ballottaggio nessun biscotto”

Sulla volontà di de Magistris di dialogare con il M5s, l’esponente pentastellato ha aggiunto: “Lo faremo solo in Consiglio comunale dove non facciamo sconti per nessuno”

Luigi.Di.MaioNapoli, 7 giugno – “Al ballottaggio non faremo nessuna alleanza, nessun biscotto: vogliamo che a parlare siano i cittadini”. Lo ha assicurato il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio (M5s), in un’intervista al Corriere della Sera. “Credo – ha aggiunto – ci siano delle possibilità di continuare a crescere rifiutando i metodi di ammiccamento al Movimento da parte di altri partiti”. Sulla volontà di de Magistris di dialogare con il Movimento, Di Maio ha detto: “Lo faremo solo in Consiglio comunale dove non facciamo sconti per nessuno”.

L’esponente pentastellato ha parlato anche del rapporto con Beppe Grillo: “Abbiamo dimostrato di poter centrare ottimi risultati anche senza un frontman, e credo che lui sia contento di vedere che il Movimento non ha più bisogno di un megafono. Questo senza alcun parricidio, come invece qualcuno sperava”.

“Quando le cose non vanno bene per un partito è da fessi non prenderne atto. Per loro queste Amministrative dovrebbero suonare come un campanello d’allarme, come è stato evidenziato anche a livello internazionale”, ha detto Di Maio parlando del Partito Democratico. Mentre in merito alla stampa estera che dipinge il M5S come partito populista e di protesta, Di Maio ha spiegato che “sono filtrate dall’Italia idee di noi che dobbiamo smentire, e lo faremo con i fatti. Comunque le missioni internazionali che stiamo facendo servono anche a questo. Il vero populista è stato Renzi che ha sparato slogan senza poi dare seguito a un fatto e i cittadini se ne sono accorti”.

Lascia un commento

undici + undici =