De Luca: “difficile andare oltre il 17% a Napoli. La Valente ha fatto una campagna elettorale in condizioni difficilissime”

Il presidente della Giunta regionale della Campania risponde indirettamente alle critiche di Antonio Bassolino, definitosi: “l’unico in grado di arrivare al ballottaggio con de Magistris”

De.Luca.Bassolino“A Napoli si pagano anni di assoluta inesistenza di iniziativa politica del Pd”. Lo ha detto il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, commentando il risultato elettorale del Partito Democratico alle Elezioni Comunali di Napoli. “Condivido totalmente le affermazioni di Renzi. A Napoli avevamo sondaggi per i quali i candidati interni andavano dal 15% al 17%, non oltre. Si è quindi forse recuperato qualcosa. Va dato merito e ringraziata la Valente che ha fatto una campagna in condizioni difficilissime”, ha detto De Luca rispondendo indirettamente alle critiche di Antonio Bassolino, definitosi: “l’unico in grado di arrivare al ballottaggio con de Magistris” (vai all’articolo).

Oltre a De Luca ha risposto a Bassolino anche la candidata del centrosinistra a Napoli, Valeria Valente. Lo ha fatto con un post su Facebook, senza mai nominare quello che è considerato il suo “maestro politico”. “Noi abbiamo combattuto”, ha scritto la deputata arrivata solo terza nel primo turno per la corsa a Palazzo San Giacomo. “Altri sono rimasti consapevolmente a guardare. Ora dobbiamo ricostruire e non mancherà il nostro sostegno per Napoli. Non remeremo mai contro, ma sempre nella stessa direzione della nostra intera comunità”.

Lascia un commento