Aggredirono 17enne, banda di ragazzini arrestati grazie ai social

Identificati grazie a foto ritrovate su un social network

CarabinieriNapoli, 13 giugno – Aggredirono un 17enne, a bordo di un bus, a colpi di mazza da baseball. Dopo tre settimane, i carabinieri hanno identificato gli aggressori, anche grazie ai social network: sono ragazzini tra i 15 e i 16 anni. Quasi sicuramente, la vittima è finita nel mirino di una spedizione punitiva.

Era lo scorso 23 maggio quando il 17enne, mentre si trovava a a bordo di un autobus della linea ‘R5’, all’altezza della fermata di Calata Capodichino, è stato aggredito dai tre coetanei: colpito più volte, anche alla testa. A conclusione delle prime indagini i carabinieri della stazione di San Pietro a Patierno insieme ai colleghi del Nucleo operativo della Stella hanno identificato e denunciato in stato di libertà i tre minorenni. I ragazzini, tutti del centro storico di Napoli, sono stati identificati grazie a servizi di osservazione nei pressi della scuola da loro frequentata e a foto estrapolate da un social network.

Lascia un commento