Festa della Musica, Pompei brinda al solstizio d’estate

Tra gli ospiti più attesi della “maratona” musicale Gianni Conte, Fiorenza Calogero, Claudia Megrè, Davide Cerreta

Claudia MegréPompei aderisce alla Festa europea della Musica e celebrerà la ricorrenza con una grande kermesse artistica in programma martedì 21 giugno a partire dalle 18,30 (e fino alle 24,00) in piazza Bartolo Longo. Tra gli ospiti più attesi della serata figurano Gianni Conte dell’Orchestra Italiana, Fiorenza Calogero e la New Folk Band, Claudia Megrè, Davide Cerreta e il suo trio, i 4R.A.C. Musette e la giovanissima band indie-rock Kafka sui Pattini.

Sul palco, cui farà da cornice lo storico palazzo “De Fusco”, si alterneranno circa 100 artisti, in una imperdibile performance no-stop, che proseguirà fino a notte inoltrata, per brindare insieme all’arrivo dell’estate. La “maratona” musicale, infatti, unirà le esibizioni di talenti locali alle performance di artisti affermati nel panorama nazionale, inframmezzate da momenti dedicati al teatro e alla danza: il tutto unito dall’unico filo conduttore rappresentato dalla Musica. A presentare la serata ci saranno Alfonso Benevento e Max Giannini, voci note al grande pubblico radiofonico, e non solo.

Il 21 giugno è da sempre considerata nelle antiche tradizioni popolari una notte “misteriosa”, un momento propizio per assicurarsi prosperità, fecondità e salute. Ecco perché a Pompei l’arrivo del solstizio d’estate sarà salutato con “La Festa della Musica”, che attraverso i vari generi musicali, la danza e il teatro racconterà i “misteri” di una notte – la più corta dell’anno – considerata “magica”.

La “Festa della Musica” di Pompei è promossa e organizzata da “Sensi – Linguaggi creativi”, laboratorio d’arte, design e comunicazione, sotto la direzione artistica di Giuseppe Scagliarini e la direzione creativa di Francesco Domenico D’Auria, ed è inserita nel cartellone “Eventi d’Estate 2016” della Città di Pompei, organizzato dall’assessore alla Cultura, Pietro Orsineri, e dall’assessore agli Eventi, Salvatore Desiderio.

“Abbiamo accolto subito con favore – ha dichiarato l’assessore alla Cultura, Orsineri – la proposta arrivataci da “Sensi” per aderire alla Giornata Europea della Musica perché riteniamo che iniziative di questo tipo, caratterizzate da un forte accento internazionale, dovrebbero essere il nostro pane quotidiano. Dal prossimo anno la manifestazione sarà inserita a pieno titolo tra gli eventi culturali stabili della città di Pompei. Questo evento è il frutto di un lavoro condiviso: diverse energie e diverse anime artistiche hanno lavorato assieme per offrire a Pompei un grande momento di aggregazione e condivisione, a cui speriamo che i cittadini tutti vogliano prendere parte”.

La manifestazione si inserisce nell’ambito della Festa della Musica in Italia, promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo con il contributo della SIAE e in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero della Difesa, il Ministero della Giustizia, il Ministero della Salute, l’Anci, la Conferenza delle Regioni, insieme all’AIPFM (Associazione italiana per la promozione della Festa della Musica).

Lascia un commento

uno × cinque =