Referendum costituzionale, Renzi preoccupato dai sondaggi

Le recenti Elezioni Comunali hanno dimostrato l’avanzamento del fronte anti-governativo e i sondaggi sul referendum costituzionale danno in vantaggio i “no”

Matteo.RenziMatteo Renzi è preoccupato dall’ipotesi di bocciatura delle riforme costituzionali volute e fatte approvare dal suo governo. Con il crollo dei consensi per il Partito Democratico alle Elezioni Comunali di queste settimane, il segretario-premier prova a correre ai ripari e per questo starebbe pensando alla nascita di un direttorio, cioè a un gruppo di dirigenti a cui affidare la gestione del partito, allo scopo di allontanare le critiche da parte della minoranza dem.

Mossa che potrebbe rivelarsi inutile, visto il modo in cui alle urne si è compattato il fronte anti-governativo, composto dal Movimento 5 Stelle e dal centrodestra. Chiaro segno che molti italiani, forse più di quanti Renzi si aspettasse, vorrebbero la fine del suo governo.

I sondaggi confermano il trend negativo e dopo le elezioni comunali per Euromedia Research i “no” sarebbero saliti al 54% (+0,8%), mentre i “sì” sarebbero al 46%. Il 22% è indeciso su cosa votare e il 15,4% non sa se recarsi ai seggi.

Il trend indicato dai sondaggi spaventa Renzi ma l’esito del referendum è ancora incerto e probabilmente lo sarà fino a pochi giorni dal voto. I prossimi mesi saranno decisivi ma forse, con il senno di poi, Renzi non legherebbe più l’esito delle riforme al suo destino politico.

One thought on “Referendum costituzionale, Renzi preoccupato dai sondaggi

  1. Il prossimo referendum non potrà avere che un risultato: “NO”. I cittadino sono tutti contro, del resto come si può dire si ad un referendum legato a modifiche che ad oggi ancora nessun cittadino conosce nei contenuti? La carenza di informazioni, il fatto che nessuno conosca di cosa si parla, la protervia di un governo che impone ma non dice possono avere solo un esito, per fortuna è quello di un chiaro, deciso, incontrovertibile NO.

Lascia un commento

18 − sedici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.