“1976 – 2016”: 40th Ciclolonga, la più famosa passeggiata in bicicletta della provincia di Salerno

Attesi circa 5mila partecipanti. E di sera il grande spettacolo per festeggiare i 40 anni di Radio Castelluccio con ospiti prestigiosi, artisti e le radio delle Campania

CiclolongaBattipaglia (Salerno) – “1976 – 2016”: quarant’anni di storia, di passione, di aggregazione e condivisione. Si rinnova l’evento più atteso dell’anno che apre l’estate di Battipaglia, ovvero LaCiclolonga, la più famosa passeggiata in bicicletta della provincia di Salerno, che quest’anno assume un valore simbolico ancora più forte, perché coincide con il compleanno di Radio Castelluccio, la prima radio libera della provincia di Salerno. L’emozione delle prime “prove tecniche di trasmissione” nell’etere nel lontano 14 maggio 1976 a cura di Mario Rossomando e Renato Di Lascio e, in contemporanea, La Ciclolonga, manifestazione che è andata crescendo fino ad assumere un carattere identitario ed essere riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare come iniziativa di rilievo nazionale.

Promossa da Radio Castelluccio, la Ciclolonga è organizzata con il patrocinio della Provincia di Salerno, della Regione Campania, del Comune di Battipaglia, dell’Anas, e con il contributo dellaCroce Verde, della Protezione civile e delle tante associazioni che nel corso degli anni  sono state determinanti per la crescita della manifestazione.

Raccontare la Ciclolonga è difficile, perché si resta invasi da un vortice di emozioni e di frenesia. È l’ansia dell’attesa che parte già dalla preparazione dei kit con maglietta e cappellino da distribuire ai partecipanti, che si stimano in circa 5mila. Non c’è nessun premio da vincere e nessun traguardo da tagliare per primi: basta semplicemente portarsi la bici e pedalare. Perché la Ciclolonga è soprattutto felicità, è il piacere di stare insieme e di condividere il proprio spazio con gli altri, di ridere con gli amici, di lasciar andare i pensieri e correre via, liberi, tra la natura della piana del Sele, nonostante il caldo e il sudore. La Ciclolonga è l’adrenalina di svegliarsi all’alba ed imbracciare la bicicletta.  È soprattutto, da quarant’anni, l’espressione di una grande identità collettiva che vuole recuperare la sua dignità: è il cuore di una Battipaglia e di tutta la Piana del Sele  che desidera guardare avanti e ripartire per costruire un futuro migliore, partendo dal basso, dalle persone, che ogni giorno si sforzano per continuare a sperare.

La Ciclolonga è il fascino retrò e amarcord della Fiat Multipla 600 bianca e rossa che, fin dagli esordi, precede il lungo corteo, indicando la direzione da seguire, con l’immancabile megafono. Una manifestazione che si snoda attraverso il centro cittadino, alla riscoperta dei luoghi e degli angoli più suggestivi, per riappropriarsi dei profumi e di una vita salubre in un ritrovato rapporto con la natura, immersi nel panorama circostante. Un momento di grande fermento, atteso con trepidazione, che attraversa le generazioni: i giovani che negli anni ’70 partecipavano alla passeggiata in biciletta oggi sono nonni che portano i propri nipotini, trasportati nei risciò, quasi in un passaggio di testimone.

L’appuntamento è per il 26  giugno alle ore 7.30 presso lo stadio S. Anna, dove saranno distribuiti i nuovissimi kit gratuiti del 40ennale di Radio Castelluccio, e poi partenza alle 8.30. L’escursione si snoderà attraverso le principali arterie cittadine, per godere degli angoli più nascosti della città di Battipaglia in totale sicurezza. Prima breve tappa a Largo Mario Rossomando, per rendere un tributo al patron fondatore Mario, e poi sosta al Cilento Outlet, presso l’area drive del McDonald’s. Come sempre negli spazi ristoro vi saranno le aziende del nostro territorio per la degustazione di prodotti della Piana del Sele, come Terra Orti . Ritorno al centro città, lungo via Mazzini ed arrivo in Piazza Amendola per le ore 12 circa. E di sera il grande show in Piazza Amendola: a breve il programma dettagliato.

Lascia un commento