Rifiuti, inviti a dedurre per Bassolino e Caldoro: 27 milioni di danni erariali per omessa bonifica

Quindici inviti a dedurre emessi dalla Procura della Corte dei Conti per la Campania

discaricaNapoli, 29 giugno – Danno erariale per oltre 27 milioni di euro per omessa bonifica e mancata messa in sicurezza delle discariche campane, in tutto 48 centri in Campania. Questa la cifra accertata dalla Guardia di Finanza e dalla Corte dei Conti.

Responsabili del danno all’Erario sarebbero politici, dirigenti e funzionali pubblici. L’indagine condotta dalla Guardia di Finanza ha prodotto quindici inviti a dedurre emessi dalla Procura della Corte dei Conti per la Campania. Tra questi vi sono anche gli ex presidenti della Regione Campania, Antonio Bassolino e Stefano Caldoro oltre che neo sindaci, ex sindaci ed ex responsabili del progetto di bonifica e messa in sicurezza di alcuni comuni dell’Avellinese.

Oltre Bassolino e Caldoro hanno ricevuto inviti a dedurre l‘ex assessore regionale all’Ambiente Giovanni Romano; Francesco Ricciardi, sindaco di Monteverde ed ex responsabile unico per le bonifiche; Antonio Russo, neo sindaco di Rotondi, per aver ricoperto in passato il ruolo di responsabile unico delle bonifiche; e Stefania Di Cicilia, neo sindaco di Villamaina per aver ricoperto in passato il ruolo di responsabile unico delle bonifiche. Ed ancora Massimo Menegozzo, ex commissario delegato per le criticità in materia dei suoli, delle falde e dei sedimenti inquinati e di tutela delle acque superficiali della Regione Campania; Angelantonio Caruso, ex sindaco di Andretta (Avellino); Ines Giannini, ex commissario prefettizio di Andretta (Avellino); Luigi Antonio Scanzano, ex responsabile unico di procedimento ad Andretta (Avellino); Maurizio Rosa, ex responsabile unico delle bonifiche di Monteverde (Avellino); Bartolomeo Esposito, ex vice sindaco reggente di Rotondi (Avellino); Gabriele Lanzotti, ex responsabile unico bonifiche di Rotondi (Avellino); Michele Marruzzo, ex sindaco di Villamaina (Avellino); e Giovanni Vuolo, ex responsabile unico di procedimento di Villamaina (Avellino).

Lascia un commento