La Regione Campania incontra la Cina, il collegamento con i Paesi Asiatici sarà anche aereo con il volo Napoli Pechino.

Lo scorso 8 giugno a Napoli, nella sala della Giunta regionale, a Palazzo Santa Lucia, il Presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, il Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris e l’Assessore regionale al turismo, Giuseppe De Mita, hanno incontrato un gruppo di rappresentanti del più grande Tour operator cinese.

Tema della riunione: la collaborazione turistica tra Italia e Cina, protagonista, in questa occasione, la Regione Campania partendo dal capoluogo partenopeo dove è stato previsto un collegamento aereo strategico, atto ad incrementare i flussi di viaggiatori cinesi ed in generale quelli dei Paesi Asiatici. La compagnia aerea, tra pochi mesi, inaugurerà la la tratta Napoli -Pechino, l’operativo dei voli settimanali, ancora da ufficializzare, prevede il transito via Zurigo.

“Un incontro di merito”, lo ha definito il Presidente Caldoro, “Teso a sviluppare i contatti con il più grande Tour operator cinese, non a caso, alla riunione era presente anche l’ENIT, Agenzia Nazionale del Turismo”. I partecipanti all’incontro, oltre i rappresentati delle Istituzioni sopra citati, sono stati Paolo Rubini, direttore generale dell’Agenzia, i rappresentanti della Gesac con il direttore generale Marco Consalvo e l’amministratore delegato Mauro Pollio.

Alla guida della delegazione cinese, il vice presidente del gruppo Caissa Ren Jun che si è detto entusiasta del viaggio d’affari: “Siamo venuti in Italia in tante occasioni, ma a Napoli è stata la prima volta. Ieri sera, arrivando in città, mi hanno colpito il meraviglioso panorama, con lo straordinario mare, e la cordialità dei napoletani”.

Con l’occasione, il vice presidente ha consegnato al Sindaco de Magistris l’invito ufficiale da parte del Sindaco di Pechino a partecipare, il prossimo mese di agosto, ad un forum che si terrà in Cina per promuovere Napoli e la Campania.

”Una visita molto importante”, ha comunicato il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, “Che segnala un rinnovato ruolo internazionale della nostra città e della Campania“. Il Sindaco ha sottolineato che da tempo la città guarda all’Oriente, ricordando anche l’importante presenza dell’Università degli Studi di Napoli: “L’Orientale”, la più antica Scuola di sinologia e orientalistica del continente europeo.

Il Governatore Caldoro, ha sottolineato che: “Ci sono azioni già messe in campo, tutte positive, che riguardano l’intera Campania perché è chiaro che le bellezze dell’Italia, della città di Napoli e di tutto il Mezzogiorno rappresentano una grande attrazione per un mercato come quello asiatico”.

Lascia un commento

cinque × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.