Quando l’esperienza professionale diventa letteratura: Premio Apoximeno per l’ispettrice di Polizia Ornella della Libera

Ornella della Libera, ispettore capo della Polizia di Stato a Napoli, scrittrice e ideatrice di una fortunata serie poliziesca per bambini insignita del XX edizione del Premio Apoximeno 2016 per la Letteratura

ornella della liberaOrnella della Libera, una carriera di impegno nella lotta alla pedofilia, droga, omicidi e reati contro donne e bambini. Membro del Collegamento Campano contro le Camorre, lavora in Polizia dal 1986 ed oggi presta servizio a Napoli.

La sua carriera artistica letteraria è segnata da un importante interesse verso i bambini, nel 2002 scrive con Edoardo Bennato e Gino Magurno Lo stelliere, canzone vincitrice del 45°Zecchino d’Oro. Ornella della Libera è nota per il suo libro “Tredici casi per un’agente speciale” edito da Rizzoli nel 2004 con la prefazione di Edoardo Bennato. Tredici casi per un’agente speciale vince l’anno seguente l il Premio Speciale “Elsa Morante” 2005. Tutta la carriera letteraria di Della Libera è punteggiata di successi: vince il premio “Elsa Morante Ragazzi” 2009 e il Premio “Nino Martoglio” 2009 (Belpasso-Catania) per la sezione Letteratura per l’infanzia con “Florian del cassonetto”, pubblicato da Rizzoli.

Una scrittrice che con passione ed amore racconta tra le pagine dei suoi libri esperienze di vita vissuta, storie del mondo reale, di giovanissimi tra droga, violenza e bullismo; storie che sembrano inventate ma non lo sono, spunti di riflessione per chi vuole avvicinarsi al mondo dell’infanzia. Così in tutti i libri di Della Libera ed in particolare ne ”I nuovi casi dell’agente Blondie”, si attraversano vicende contemporanee tipiche delle nostre città, analizzate e viste con l’occhio attento di una donna della Polizia che giorno dopo giorno si confronta con pedofili, violenti, ladri ed assassini.

“Il successo di Ornella della Libera ci rende orgogliosi di conoscerla e di averla come collega. E’ noto, per altro, il suo essere attenta e solidale. La nostra collega ha spesso devoluto gli incassi dei suoi libri in beneficenza” dichiara Giulio Catuogno, segretario generale Coisp Napoli “Ornella, oltre che ad essere una donna della Polizia di Stato di comprovata esperienza, da sempre investe il suo tempo libero per migliorare la società con attenzione particolare verso i giovanissimi. Donna forte, tenace e dolce rappresenta ed incarna l’idea di poliziotta”.

Lascia un commento

dodici − dodici =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.