Enrico Iannaccone all’Arena di San Sebastiano Vesuvio

Il regista presenta “La buona uscita”, il suo film sulla borghesia napoletana

iannacconeAl suo primo lungometraggio Iannaccone è un caso cinematografico: la Napoli descritta del giovane film-maker napoletano piace a tutti, critici e pubblico. Nell’ambito della XXIII edizione di Cinema intorno al Vesuvio a cura di Arci Movie con il patrocinio del Comune di San Sebastiano al Vesuvio, l’Arena estiva ospita, martedì 26 luglio 2016 ore 21,15, il regista partenopeo Enrico Iannaccone in occasione della proiezione del suo film La buona uscita (Italia 2016, 97’). Alla serata saranno presenti anche alcuni attori del cast: Gea Martire, Marco Cavalli e Andrea Cioffi.

Dopo aver vinto un David di Donatello nel 2013 con il corto “L’esecuzione”, Iannaccone con “La buona uscita” (suo primo lungometraggio) convince tutti, il botteghino e i giornalisti.

La buona uscita (Italia 2016, 97’) – sinossi. La buona uscita è la storia grottesca e “feroce” della giovane borghesia napoletana, ricca e strafottente, cinica e asociale. Un mondo solitario e narciso che consuma cibo e piaceri senza alcuna relazione umana reale con il resto delle persone. Anzi usa le persone. L’unica che sembra accorgersi dell’aridità che la circonda è Lucrezia Sembiante, una professoressa di 50 anni ninfomane, che sebbene terrorizzata dalla vecchiaia e dalla solitudine, dopo l’ultimo incontro con lo storico “amico di letto” Marco Macaluso, un felice e spregiudicato imprenditore, cerca di ribellarsi. Questa scelta la costringerà ad affrontare con maggior violenza la natura delle sue paure e delle sue scelte.

Lascia un commento