Garanzia Giovani, ministro Poletti contestato dagli Lsu. De Luca: “Basta sceneggiate”


Il presidente della Regione litiga al convegno con i disoccupati in sala e si scaglia contro il reddito di cittadinanza, che a suo dire è “un’idiozia” e “incrementa il lavoro nero”

tmp_13549-Vincenzo.De.Luca-1037284958Napoli, 28 luglio – Il reddito di cittadinanza è “un’idiozia, non solo in Campania, ma anche in Italia”. Lo ha detto il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, intervenendo al convegno Da Garanzia Giovani al Jobs Act, tenutosi presso l’auditorium della Regione al Centro Direzionale.

“Non ho mai capito come si finanzia – ha affermato De Luca –. C’è la guerra dell’Isis alle porte e i Cinque Stelle parlano di limitare la spesa nel comparto sicurezza. Alle domande specifiche che fai loro relative al reddito di cittadinanza su come e dove reperire i fondi, a chi andrebbe e per quanto tempo, nessuna riposta – ha sottolineato il presidente della Giunta regionale –. La verità è che il reddito di cittadinanza determinerebbe un solo risultato: l’incremento di lavoro nero e la degenerazione ulteriore del mercato del lavoro. Bisogna – ha aggiunto – creare lavoro e non assistiti. Ammesso che si trovasse la copertura da 20 miliardi l’anno – ha concluso – questi soldi o vanno in investimenti che creano futuro per i giovani o li bruciamo per fare clientela e non creare nulla”.

Contro la disoccupazione “il primo lavoro che va fatto, e si sta facendo, è di far crescere l’economia reale, perché se abbiamo un’economia che cresce abbiamo più opportunità di lavoro”, ha detto il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti. “Diversamente – ha aggiunto – avremmo dovuto sempre ricorrere solo a strumenti che aiutano a sostenere il reddito ma poi non avrebbero dato una prospettiva perché non durano nel tempo”.

Durante il convegno un gruppo di lavoratori Lsu ha interrotto il dibattito, gridando “vergogna!” all’indirizzo di Poletti. Ne è nato un piccolo battibecco con De Luca, che ha invitato il gruppo a lasciare l’auditorium. “Basta sceneggiate”, ha detto il presidente della Regione Campania. Il gruppo Lsu è stato immediatamente accompagnato all’esterno della sala dagli uomini della sicurezza.

Lascia un commento