18 mln di euro per la riqualificazione delle periferie: il Comune di Salerno aderisce al bando

L’Alleanza delle Cooperative Italiane della Campania, settore abitazione, si esprime sulla decisione del Comune di Salerno di aderire al Piano nazionale per le Periferie. A disposizione per ogni città 18 milioni di euro per la riqualificazione urbana

periferie“Accogliamo positivamente la decisione del Comune di Salerno di partecipare al programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo varato dal Governo. Si tratta di un’occasione imperdibile di sviluppo per le nostre imprese, da troppo tempo vessate dalla crisi economica e desiderose di mettersi in gioco in progettualità di impatto sociale e culturale e in sinergie pubbliche e private, capaci di apportare benefici al tessuto urbano e ai cittadini, comprese le fasce più deboli della popolazione locale. Auspichiamo che il Comune di Salerno inserisca nel suo Piano anche l’area orientale della città, dove è prevista anche la realizzazione dei nuovi quartieri dei Piani di Zona ex lege 167/62, per oltre 1600 abitazioni e per la quale impegniamo l’amministrazione ad una rapida pubblicazione della graduatoria definitiva delle cooperative. Noi siamo pronti a fare la nostra parte e a collaborare attivamente per far fruttare al meglio le risorse disponibili” affermano Antonio Gesummaria, Aldo Carbone e Carmine Russo, Coordinatori del settore abitazione dell’Alleanza delle Cooperative Campania.

E continuano: “Cogliere questa occasione e agire nel segno del dialogo con le parti sociali coinvolte vorrà dire potenziare le infrastrutture primarie e secondarie, favorendo l’inclusione sociale e la realizzazione di nuovi modelli di welfare urbano, di cui c’è ampio bisogno”.

Lascia un commento