Napoli Servizi realizzerà un nuovo centro temporaneo di prima accoglienza per rom

Previsione di spesa 500mila euro. Il centro accoglierà nuclei familiari di etnia rom in via del Riposo

campo romLa Giunta, su proposta dell’Assessore al welfare Roberta Gaeta, ha approvato una delibera per la realizzazione di un centro temporaneo di prima accoglienza di nuclei familiari di etnia rom in via del Riposo, nuclei attualmente insediati nei campi abusivi di via delle Brecce a Sant’Erasmo.

Si è inteso, così come concordato in Prefettura dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, rispondere anche all’esigenza di prevenire ulteriori emergenze sanitarie e sociali che si sarebbero potute verificare in caso di creazione da parte della popolazione rom – destinataria di provvedimenti di sgombero emessi dall’ autorità giudiziaria – di nuovi insediamenti abusivi.

La realizzazione del centro temporaneo sarà affidato alla Napoli Servizi – cosi come previsto da un’altra delibera a firma dell’Assessore Panini anch’essa licenziata oggi – ed i costi, di poco superiori ai 500mila euro, saranno per la quasi totalità sostenuti dal Ministero dell’Interno, con apposito contributo.

“Per molti anni – afferma Roberta Gaeta – queste comunità sono sopravvissute in condizioni ambientali davvero precarie nella zona di Sant’Erasmo. Questo progetto rappresenta solo una parte di un piano più complessivo ed articolato di azioni che l’amministrazione sta mettendo in campo per affrontare una delicata situazione socio-sanitaria”.

Lascia un commento

1 × cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.