Casoria: il neo sindaco Fuccio alle prese con il difficile avvio della macchina comunale

Vincitore del ballottaggio del 19 giugno scorso contro lo sfidante Giuseppe Santillo, l’avvocato Pasquale Fuccio dovrà fronteggiare gli annosi problemi con una carenza di organico tutto da ridefinire

Pasquale FuccioCasoria, 14 agosto – Sedersi sulla poltrona di Primo Cittadino della Città in cui vivi e nella quale fai politica da sempre e trovarsi, così, all’improvviso, causa e colpa, unicamente degli operatori politici a cui hai fatto per quattro anni opposizione, con soli due dirigenti su otto, con problemi finanziari ed economici da far accapponare la pelle e con debiti difficili da pagare; al di là della cosiddetta normale amministrazione: buche da riempire, monnezza da smaltire, abusi edilizi, organizzazione dell’Azienda per lo smaltimento rifiuti, il funzionamento dei Settori e dei Servizi, abolire ed eliminare le tantissime spese superflue, sarà stato per Pasquale Fuccio, vincitore nel ballottaggio con Giuseppe Santillo, il 19 di giugno, un arrovellarsi di pensieri da far togliere il sonno.

A questo il Sindaco, in Villa Comunale, ai tanti suoi sostenitori presenti ha chiesto una mano: ai cittadini, ai nuovi Assessori, ai consiglieri comunali, agli attivisti politici, ai soli due Dirigenti di Settore: Anna Bellobuono e Salvatore Napolitano, alle fonti di comunicazione ed informazione (giornali, portali di informazione, tv, web tv);  in virtù di tutto questo ricordiamo le prime decisioni prese dal Sindaco di Casoria:

Il primo Decreto Sindacale dell’avvocato Pasquale Fuccio, in veste di Sindaco di Casoria, il numero 1, porta la data del 29 giugno, conferendo al dottor Pasquale Monea, Segretario Generale del Comune di Casoria, l’incarico ad interim di Dirigente del Settore Ragioneria e Finanze in quanto l’incarico conferito dalla Commissione Prefettizia il 9 novembre 2015 al dottor Ciro De Rosa aveva durata fino alla scadenza del mandato commissariale.

Il Decreto Sindacale n. 2 del 4 luglio, invece, conferisce alla dottoressa Anna Bellobuono, Dirigente del Settore “Sicurezza e Mobilità” l’incarico ad interim di Dirigente del Settore Servizi ai Cittadini, alle imprese, ai contribuenti e di conferire, invece, all’architetto Salvatore Napolitano, Dirigente dei Settori Lavori Pubblici e Pianificazione del Territorio anche il Settore Ambiente e Gestione del Patrimonio sempre per il motivo che i mandati conferiti dalla Commissione Straordinaria a Ciro De Rosa e Errico Colucci hanno avuto durata fino alla scadenza del mandato del Commissario Straordinario.

Lascia un commento

14 − 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.