Secondigliano, il ministro Orlando visita il carcere. “Fatti sforzi per introdurre innovazione”

Il Guardasigilli ha fatto un breve giro all’interno della struttura e ha preso nota di alcuni problemi riguardanti il funzionamento della sanità interna

Andrea.OrlandoNapoli, 18 agosto – Visita del ministro della Giustizia Andrea Orlando nel carcere di Secondigliano. Accompagnato dal direttore dell’istituto penitenziario, Liberato Guerriero, e da Giulia Russo in rappresentanza del Provveditorato regionale, il Guardasigilli ha fatto un breve giro all’interno della struttura visitando l’ufficio matricola, il reparto infermeria e infine il padiglione Adriatico.

“Nel carcere di Secondigliano – ha affermato il ministro all’Ansa sono stati fatti sforzi per produrre elementi di innovazione. Mi sono stati posti alcuni problemi che riguardano il funzionamento della sanità interna (continuo turnover del personale medico) e anche il sostegno ulteriore che si può dare ad alcuni progetti di riqualificazione. Ne ho preso nota, farò un passo lunedì nei confronti della Regione per chiedere una risposta sul primo punto e sul secondo solleciterò la Cassa delle ammende a dare una risposta rapida ad alcuni interventi che credo possano ulteriormente migliorare le condizioni e il funzionamento dell’istituto”.

Lascia un commento

17 − dodici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.