Enzo Avitabile, musicista simbolo di Napoli nel mondo

Il compositore e polistrumentista di Marianella va dal jazz alla black music, passando per la ricerca musicale delle nostre tradizioni

Enzo AvitabileClasse 1955, Enzo Avitabile è un artista che ha valicato i confini linguistici, stilistici e geografici come pochi. Nel corso della sua carriera Avitabile ha sperimentato vari linguaggi, dal jazz alla black music, fino alla ricerca musicale delle nostre tradizioni, mantenendo comunque una sua originalità e precisa identità. Ha creato un suo suono, ben decifrabile, che va oltre i generi musicali e guarda sempre al contemporaneo, sottolinea Onofrio Piccolo, direttore artistico del festival.

Ha saputo sposare il bagaglio artistico di una carriera trentennale con una ricerca continua di innovazione musicale, cantando le sofferenze degli ultimi ma anche le loro speranze. È considerato l’artista italiano simbolo della contaminazione tra generi e maestro assoluto del groove. Ha duettato con star come James Brown e Tina Turner, Bob Geldof e Randy Crawford. Ha girato il mondo, condiviso il palco e registrato brani con i nomi di punta della world music: Mori Kante, Afrika Bambaataa, Trilok Gurtu,  Khaled, Manu Dibango, Richie Havens, Eliades Ochoa solo per citarne alcuni. Il regista premio Oscar, Jonatham Demme gli ha persino dedicato un docufilm, “Music Life”. Tra le sue collaborazioni più recenti quella con il regista e attore Pippo Delbono e con il bassista statunitense Marcus Miller.

Lascia un commento