A Pompei “Il capo sulla Neve”, liriche di Alfonso Gatto. Un manifesto della Resistenza.

Pompei, 9 Giugno. E’ stata presentata presso la sede “Riferimenti” la raccolta di liriche di Alfonso Gatto, “Il capo sulla Neve”, un interessante raccolta di poesie dell’autore Salernitano, vissuto a cavallo delle due guerre mondiali.

La straordinaria antologia del 1947, è stata ripubblicata a distanza di 65 anni da Filippo Trotta, nipote dell’autore, con la collaborazione della fondazione “Alfonso Gatto”. La raccolta, ancora oggi, rappresenta un manifesto di Resistenza e di Libertà, grazie ai versi pieni di significato e dall’indubbio spessore culturale. Il poeta, più volte vincitore di vari concorsi letterari dal 1939 al 1955, è stato anche un grande giornalista di “Milano Sera”, un importante quotidiano milanese d’impronta progressista.

La serata, si è aperta con la proiezione di un’intervista rilasciata da Andrea Camilleri, che ha definito la raccolta come “la più alta testimonianza della Resistenza che ci abbia mai dato la nostra poesia.”

Particolari ed intensi gli interventi di Sebastiano Di Paolo, in arte Elio Goka, giovane scrittore emergente, Filippo Trotta, responsabile della fondazione “Alfonso Gatto”. La manifestazione si è poi conclusa con la lettura di versi tratti dal libro stesso, a cura di Giuseppe Gentile, studioso del grande poeta ermetico.

Lascia un commento

quattro × cinque =