Pescara-Napoli. Inizia allo stadio Adriatico la stagione 2016-2017 della banda Sarri, che senza Higuain si affida a Manolo Gabbiadini

Squadre in campo questa sera a partire dalle ore 20.45. Sarri sembra intenzionato a schierare la squadra con il suo classico 4-3-3. Il tecnico non si affiderà subito ai nuovi arrivati, alcuni dei quali indisponibili, ma cercherà di sfruttare meccanismi già ampiamente consolidati

Manolo.GabbiadiniNapoli, 21 agosto – Inizia allo Stadio Adriatico di Pescara il campionato 2016-2017 del Napoli. Inizia senza Higuain, l’attaccante dei 36 gol in campionato, ma con una squadra comunque consapevole della sua forza. La banda Sarri lo ha dimostrato già diverse volte di non essere Higuain-dipendente, per esempio quando l’argentino si fece espellere per 4 giornate di squalifica, poi ridotte a tre, in piena lotta scudetto. Il Napoli fece bene anche senza di lui e farà bene anche stavolta. Anche ora che è tempo di iniziare una nuova avventura e lo juventino Higuain è solo un ricordo.

Sarri sembra intenzionato a ripartire dalle sue certezze e punta forte su Gabbiadini. Se dovesse andare male c’è sempre Milik, un acquisto troppo importante – è stato pagato all’Ajax circa 32 milioni di euro, ndr – per rimanere in panchina a lungo. Lo schema scelto dal tecnico è il 4-3-3, niente stravolgimenti per ora. I nuovi acquisti hanno bisogno di tempo per entrare a pieno negli schemi, pertanto a Pescara faranno il loro ingresso a gara in corso.

Alla sua prima il Napoli è subito chiamato a rispondere a Roma e Juventus, entrambe vittoriose negli anticipi, rispettivamente contro Udinese e Fiorentina. Il Pescara di Oddo, oltre ad essere una neopromossa, è un avversario che non dovrebbe impensierire dal punto di vista tecnico. Ma guai a non metterci la giusta intensità agonistica contro le piccole: oltre a una Juve che pare imbattibile anche questo è la serie A.

Pochi dubbi di formazione per Oddo, viste le assenze di Fornasier e dell’ex Campagnaro, che torneranno a disposizione solo dopo la sosta. In difesa spazio a Coda e Zuparic. Al centro della retroguardia agirà il nuovo arrivato Gyomber mentre sulle corsie laterali ci saranno Biraghi e Zampano. A centrocampo spazio a Memushaj, Cristante e Verre. Caprari e Benali verranno schierati alle spalle della punta centrale Manaj.

Nel Napoli Pepe Reina torna tra i pali, dopo aver risolto il problema fisico che lo ha portato nelle scorse settimane a lasciare anticipatamente il ritiro di Dimaro. Al centro della difesa Albiol e Koulibaly, con Hysaj e Ghoulam ai lati. A centrocampo c’è da sopperire all’assenza dello squalificato Jorginho, che sarà rimpiazzato da Valdifiori. Completano il reparto Hamsik e Allan. In attacco ci saranno Insigne, Callejon e Gabbiadini.

Probabili formazioni:

PESCARA (4-3-2-1): Bizzarri; Zampano, Coda, Gyomber, Biraghi; Verre, Cristante, Memushaj; Caprari, Benali; Manaj. All. Oddo

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Koulibaly, Albiol, Ghoulam; Allan, Valdifiori, Hamsik; Insigne, Gabbiadini, Callejon. All. Sarri

Lascia un commento

sette + 4 =