Bradisismo: la terra trema a Pozzuoli e nelle zone in prossimità della Solfatara

Sciame sismico dalle 16,30 e le 18,30 ha interessato la zona dei Campi Flegrei in prossimità del vulcano Solfatara

pozzuoli-solfataraPozzuoli, 30 agosto – Uno sciame sismico tra le 16,30 e le 18,30 ha interessato ieri la zona dei Campi Flegrei in prossimità del vulcano Solfatara. Le scosse sono state avvertite a Bagnoli, Agnano e dalla popolazione di Pozzuoli.

Il fenomeno sismico è durato circa due ore come confermato dai responsabili dell’Osservatorio vesuviano, con una scossa di maggiore entità di 1.7 gradi della scala Richter alle ore 17,45 nettamente avvertita dalla popolazione e che ha creato non poco spavento per il boato che l’ha preceduta.

Gli eventi sismici sono da attribuire al fenomeno del bradisismo che si presenta con periodicità nella zona e non ha nessuna correlazione con il sisma che si è abbattuto sul Centro Italia determinando distruzione e vittime. Il bradisismo è un fenomeno che consiste in un periodico abbassamento (bradisismo positivo) o innalzamento (bradisismo negativo) del livello del suolo.Lo sciame di ieri è stato localizzato in superficie ad un chilometro di profondità nella zona circostante la Solfatara. Tanta paura ma per fortuna non sono stati registrati danni a persone o a cose. Gli ultimi eventi sismici registrati in zona risalgono a pochi mesi fa, ottobre 2015, con una scossa di intensità massima pari a 2.3 gradi della scala Richter.

Lascia un commento