Agguato al Rione Sanità, assassinato Vittorio Vastarello

Il fratello Giuseppe fu ucciso insieme al cognato, Salvatore Vigna, in un agguato la sera dello scorso 22 aprile

agguatoiONapoli, 31 agosto – Agguato a Napoli, stamane, in via San Vincenzo nel quartiere Sanità. La vittima è Vittorio Vastarello, di 43 anni, ferito dell’agguato è stato soccorso e trasferito in ospedale dove però è clinicamente morto.

Vastarello è stato raggiunto da diversi colpi: gravissima la ferita rioportata all’arteria femorale che gli ha fatto perdere molto sangue. L’uomo è stato anche sottoposto ad un delicato intervento chirurgico.

La scientifica ha proceduto ad effettuare i primi rilievi sul luogo della sparatoria. Lo stesso luogo dove si sono ripetuti numerosi scontri a fuoco tra membri di clan rivali.

Vittorio Vastarello è fratello di Giuseppe, ucciso insieme col cognato, Salvatore Vigna, in un agguato avvenuto la sera dello scorso 22 aprile, davanti a un circolo, sempre nel Rione Sanità. In quel’agguato vennero ferite altre tre persone. Vittorio e Giuseppe sono entrambi figli di Raffaele Vastarella (la differenza nel cognome deriva da un errore di registrazione all’Anagrafe). Raffaele, con i suoi fratelli, risulta elemento di spicco della famiglia camorristica dei Vastarella, storicamente egemone nella zona del centro della città. Il movente dell’agguato potrebbe essere legato alla guerra in atto nel quartiere tra opposte fazioni camorristiche.

Lascia un commento