Scampia, de Magistris: “Dobbiamo cancellare l’equazione Vele uguale camorra”

Il sindaco, ai microfoni del Tgr Campania, ha parlato del progetto del Comune e della Città Metropolitana di Napoli per la riqualificazione del quartiere

Luigi.de.MagistrisNapoli, 3 settembre – “Da sempre c’è l’equazione ormai inaccettabile Vele-Gomorra. Questa cosa deve finire ed è dalle periferie che deve partire la nuova centralità napoletana”. Lo ha affermato ai microfoni del Tgr Campania il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, parlando del progetto del Comune e della Città Metropolitana di Napoli per la riqualificazione urbana di Scampia (vai all’articolo). “Troppo spesso – ha aggiunto il primo cittadino – quel luogo è stato identificato con la devianza umana, invece in questi anni ho visto tanta umanità e voglia di riscatto”.

Il sindaco ha ricordato che “entro pochi giorni saranno assegnate le nuove case di via Labriola e via Gobetti”, e in futuro il quartiere “diventerà la sede della Città Metropolitana”. Sono previsti interventi di riqualificazione su alcune scuole, “la nascita di luoghi di formazione e aggregazione, oltre a luoghi per lo sport”.

“I costi saranno coperti per 40 milioni di euro dal Comune di Napoli, 18 milioni dalla Città Metropolitana e il resto dal Governo nell’ambito del bando sulle periferie”, ha concluso de Magistris.

Lascia un commento