Rivolta nel carcere minorile di Airola, Sappe: “situazione molto grave”

La denuncia del Sindacato autonomo di polizia penitenziaria (Sappe), i detenuti minacciano gli agenti con i piedi di legno dei tavoli e i manici di scopa

carcereNapoli, 5 settembre – Rivolta nel carcere minorile di Airola (Benevento). Secondo quanto denuncia il Sindacato autonomo di polizia penitenziaria in una nota, al momento i detenuti hanno devastato celle ed una sezione detentiva. I detenuti minacciano gli agenti con i piedi di legno dei tavoli e i manici di scopa: tre gli esponenti della polizia penitenziaria feriti.
Secondo Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe: “La situazione è molto grave. Ci arrivano da Airola segnali allarmanti di una crescente tensione, con i detenuti che dopo aver sfasciato interamente una sezione dell’Istituto penale per Minorenni, stanno continuando da ore a minacciare gli Agenti di Polizia Penitenziaria in servizio nelle sezioni detentive con i piedi di legno dei tavoli e manici di scope dopo averne feriti tre. La situazione è molto critica e sul posto sono presenti anche operatori delle altre Forze di Polizia”.
“Mi sembra evidente che c’è necessità di interventi immediati da parte degli organi ministeriali e regionali dell’Amministrazione della Giustizia minorile, che assicurino l’ordine e la sicurezza in carcere ad Airola. Ed è grave – aggiunge – che non siano stati raccolti, nel corso del tempo, i segnali lanciati dal Sappe sui costanti e continui focolai di tensione del carcere minorile airolano”.

Lascia un commento

17 + diciassette =