Il video hard che la ritrae finisce in rete e lei si impicca in casa con un foulard

Il video porno diffuso in rete a sua insaputa arriva ad essere pubblicato in vari siti porno

porno-facebookNapoli, 14 settembre – Si è impiccata nella sua abitazione con un foulard. Questo il tragico epilogo – accaduto due sera fa nel napoletano – di una storia che l’aveva fortemente segnata. Lei, 31 anni, residente in provincia di Napoli, scappata fuori regione per farvi poi ritorno a Mugnano sperando di sfuggire al clamore sollevato alcuni filmati che la ritraevano in scene hard e finiti a sua insaputa i rete. Il video era diventato talmente virale da costringerla ad avviare la pratica per cambiare cognome.

La vicenda è cominciata per gioco quando lei stessa aveva inviato quelle immagini ad un numero ristretto di amici, ma la cerchia dei destinatati si è allargata a sua insaputa fino ad arrivare in rete e su vari siti porno. E così è cominciato il tormento, le offese che l’hanno costretta a nascondersi per la vergogna. Alta, bruna, capelli lunghi e sguardo intenso, un fisico da modella. La donna lavorava nel locale di cui erano titolari i genitori, in provincia di Napoli, e in seguito alla diffusione dei video fu costretta prima a lasciare l’attività, poi a trasferirsi fuori Campania. Di recente era tornata in provincia di Napoli, a Mugnano, a casa di una parente. Ma il peso di questa vicenda si era fatto insostenibile, in un crescendo di angoscia e depressione, fino al suicidio.

Lascia un commento