AirotStartArt: prima rassegna per compagnie in crescita: DueXDue de I Bravi Ragazzi ai Quartieri Airots

Da venerdì 23 a domenica 25 settembre, ore 21 (domenica ore 18), nello spazio teatrale Quartieri Airots di Napoli, via Carlo de Cesare, 9, va in scena lo spettacolo DueXDue della giovane compagnia i Bravi Ragazzi

i-bravi-ragazziSi tratta del secondo appuntamento di AirotStartArt, rassegna per compagnie in crescita, ideata da Giuliana Pisano, Salvatore D’Onofrio e dalla compagnia Airots per sostenere progetti artistici innovativi, ospitare e dare voce a nuove generazioni di attori e autori. DueXDue sono due atti unici, scritti a quattro mani da Giuseppe Di Gennaro e Luca Lombardi, che, liberamente ispirati al teatro tradizionale napoletano, offrono ironici sguardi sull’ipocrisia umana e sul crollo di valori del mondo contemporaneo.

In particolare il primo, intitolato ‘NON ‘PIU’, ‘MAI ‘CCHIU’!, racconta la storia di una famiglia che non riconosce più la figura del “Padre” tradizionalmente legata ad un antico rispetto. Giovanni, il protagonista, vive il dramma di non essere mai preso in considerazione, ascoltato, accolto dai suoi tre figli Alfredo, Pasquale e Salvatore e da sua moglie Annamaria. Soffre perché non gli danno l’attenzione e il riguardo che un padre, secondo lui, dovrebbe avere mentre lo lasciano solo a lottare con i suoi pensieri e la sua mente. In ‘O PRESEBBIO, sono protagonisti quattro uomini e una donna che, morti l’otto dicembre, precisamente tra la mezzanotte e la mezzanotte e un quarto, vengono invitati da Dio partecipare, come figuranti, al Presepe che viene allestito in Paradiso. L’onore è grande, ma i cinque trovano la rappresentazione noiosa e si permettono di suggerire all’Angelo, loro portavoce verso Dio, di inserire nella sacra rappresentazione tutti i tipici personaggi della vita quotidiana terrestre. Un’innovazione che renderebbe la scena interessante e movimentata ma lascerebbe solo sullo sfondo i personaggi della sacra Grotta. Un’ipotesi che porterà ad un piccolo, divertente e grottesco scompiglio in Paradiso.

La compagnia I bravi Ragazzi, che con questo lavoro è al loro secondo spettacolo, è nata nel 2015 dalla volontà di quattro giovani attori Luca Lombardi, Giuseppe Di Gennaro, Emiliano Parentato e Gianluca Ferraiolo, incontratisi durante i corsi all’accademia delle arti teatrali del Teatro Totò, e si inserisce in un progetto che intende creare un vero e proprio movimento culturale. In scena i giovani attori Flavia Carenne, Giuseppe Di Gennaro, Gian Ferraiolo, Roberto Fiorentino, Luca Lombardi, Emiliano Parentato.

A chiudere la programmazione della prima edizione di AirotStartArt da venerdì 30 settembre al 2 ottobre ore 21, (domenica ore 18) va in scena Amor, ch’a nullo amato amar perdona con Manlio Marano. Un percorso tra il virtuale e il reale. Spinto dalla sua passione per il Sommo Poeta, Manlio Marano ha creato una pagina Facebook, la Divina Commedia Online, dove, ispirato dall’idea che Dante e la Divina Commedia sono patrimonio non soltanto dell’Italia, ma del Mondo intero, ha pubblicato alcuni video in cui i Canti del poema vengono interpretati da lui in diverse città del mondo. Un successo da 80mila like. Dopo l’esperienza sul web, con la stessa passione, Manlio Marano, questa volta dal vivo, racconterà uno dei canti più famosi della Divina Commedia, quello dei Lussuriosi, nella cui eterna poesia si racchiude la struggente storia d’amore tra Paolo e Francesca.

Quartieri Airots, via Carlo de Cesare, 9 Napoli. La sala contiene solo trenta posti. Si consiglia la prenotazione allo 081 18498998 /3491735084. Costo del biglietto 10 euro.

Lascia un commento

3 × 5 =