Genoa-Napoli 0-0, gli azzurri recriminano due rigori e non vanno oltre il pari. Juve al primo posto

Traversa di Hamsik. Bravi Perin e Reina a non farsi superare in più di un’occasione

genoa-napoli-hamsikGENOA (3-4-2-1): Perin; Izzo, Burdisso, Orban; Lazovic (32′ st Munoz), Rincon, Ntcham, Ocampos; Rigoni, Laxalt; Pavoletti (31′ pt Simeone). All.Juric.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (27′ st Zielinski), Jorginho, Hamsik; Callejon, Milik (35′ st Gabbiadini), Mertens (22′ st Insigne). All. Sarri.

ARBITRO: Damato di Barletta.

Napoli, 21 settembre – Al Ferraris di Genova la banda Sarri non va oltre lo 0-0. Il Napoli è stato autore di un’ottima prova ma non è riuscito a trovare la zampata vincente, nonostante abbia avuto diverse occasioni gol. Juric può invece sorridere: il suo Genoa si è superato ed è riuscito nell’intento di fermare gli azzurri, sfiorando anche la vittoria nel finale. Il Napoli, che recrimina due rigori non concessi, uno per fallo di mano di Ocampos e l’altro per trattenuta su Milik, perde il primo posto in classifica e subisce il contrappasso della Juve. Prima partita senza gol e secondo pareggio in trasferta, segno quest’ultimo che il Napoli lontano da casa fatica a vincere. Un problema a cui Sarri dovrà trovare rimedio, se vuole che la sua formazione possa lottare fino alla fine per lo scudetto.

Partenze e contro ripartenze: Genoa e Napoli non hanno paura di sfidarsi apertamente. Al 9′ ingenuo tocco di mano di Ocampos in area di rigore e Damato non vede. Al 19′ del primo tempo prima occasione gol per gli azzurri, che beccano la traversa con il capitano Hamsik. Il Genoa risponde rendendosi pericoloso con Pavoletti: Reina è bravo a soffiargli il pallone. È ancora Pavoletti, che da li a poco avrebbe lasciato il campo per un problema muscolare, a impegnare l’estremo difensore azzurro con un altro colpo di testa: Reina blocca anche stavolta.

Nella ripresa il Napoli sfiora il gol con un colpo di testa di Albiol su calcio d’angolo. Reina è bravo a parare il rasoterra di Lazovic al 57′. Il Napoli spinge forte ma non riesce a superare il muro eretto dalla difesa rossoblù. Al 78′ Orban trattiene a più riprese Milik in area di rigore: Damato non fischia il rigore e lascia giocare. All’83’ il neo entrato Insigne avrebbe l’occasione di infilare Perin, ma ciabatta il tiro favorendo la parata di quest’ultimo. Il Napoli vuole vincerla a tutti i costi e finisce per allungarsi, il Genoa tenta di approfittarne. Al 40′ occasione per il Grifone e Reina deve superarsi per evitare il gol. A pochi secondi dallo scadere un altro grande intervento di Reina su Simeone evita la vittoria della formazione di Juric. Al Ferraris finisce 0-0 e sabato il Napoli tornerà in campo per la sfida con il Chievo Verona.

FOTO: tratta da ansa.it

Lascia un commento