Il Bello del Gusto: il Seicento a tavola. L’esaltazione del piacere estetico e il gioco dei sensi

Giovedì 29 settembre 2016, alle ore 18.30, all’Auditorium del Museo di Capodimonte si terrà la conferenza a ingresso gratuito: “Il Seicento a tavola. L’esaltazione del piacere estetico e il gioco dei sensi” a cura di Fabiana Mendia

seicento-a-tavolaNapoli, 25 settembre – L’iniziativa, promossa dal Museo di Capodimonte e dagli Amici di Capodimonte nell’ambito della rassegna MuseoAmicoMuseo, dedicata ai 10 anni di attività dell’Associazione, è realizzata da Arteindiretta. Nel corso dell’incontro saranno approfonditi i temi del rapporto tra cibo e arte nel Seicento a Napoli, a Firenze, a Versailles, nelle Fiandre, in Germania, nei Paesi Bassi e in Spagna, e l’attore napoletano Antonio Merone interverrà leggendo testi critici e letterari.

Si racconteranno le storie complesse legate al cibo, le varietà dei menù, curiosità e aneddoti legate ai rituali, che approfondiranno anche quegli aspetti minori del costume che tuttavia evidenziano lo spessore e la peculiarità di un’epoca. L’ampia rassegna di dipinti che verranno illustrati nella loro relazione con il cibo e le tradizioni solleciterà anche la discussione delle dinamiche sociali sottese ai banchetti e sui profondi legami tra mensa e cultura, cibo e politica, nonché il ruolo di molti artisti nella rappresentazione dell’evoluzione del gusto e nella descrizione della spettacolarizzazione della tavola.

La partecipazione è gratuita, previa prenotazione obbligatoria: prenotazioni@amicidicapodimonte.org; 3348353769 (lun/ven dalle 10,00 alle 13,00). Si rammenta che giovedì 29 il Museo di Capodimonte è aperto fino alle 22.30. Dalle ore 19.30 sarà possibile accedere al Museo al prezzo speciale di un euro (ultimo ingresso 21.30).

Lascia un commento

3 × quattro =