Tegola Napoli, rottura parziale del crociato per Milik

L’infortunio durante la partita tra Polonia e Danimarca. L’attaccante polacco rischia almeno 4 mesi di stop

milikNapoli, 9 ottobre – Altra tegola per il Napoli. Dopo gli infortuni di Chiriches e Albiol si ferma anche Milik. Se i due difensori sono sulla via del recupero, a Milik è capitato l’infortunio più grave. Ieri sera, sul finale di primo tempo tra Polonia e Danimarca, l’attaccante polacco durante un contrasto con Vestergaard ha rimediato una botta al ginocchio. La risonanza effettuata in Polonia ha evidenziato la rottura parziale del crociato anteriore del ginocchio sinistro. I tempi di recupero sono stimati in almeno 4 mesi.

Milik è atteso in giornata in Italia per essere sottoposto agli accertamenti diagnostici da parte dei sanitari del Napoli. Lo ha annunciato la stessa società azzurra in un comunicato. Se gli esami medici confermeranno la diagnosi di rottura del legamento crociato, Milik potrebbe essere operato già nella giornata di domani.

L’attaccante polacco sarà rimpiazzato da Gabbiadini, che però non è una prima punta di ruolo bensì un esterno destro. Non è escluso che il Napoli decida di giocare con il falso nueve (impiegando Mertens o Callejon come punta centrale) oppure di acquistare un attaccante svincolato.

Lascia un commento

sedici − dieci =