Ville Vesuviane: 51 artisti, tra pittori, scultori e fotografi, esporranno per quattro mesi le loro opere in cinque diverse location

Ai nastri di partenza “Itinerario d’arte lungo il Miglio d’Oro”, il progetto per la valorizzazione delle Ville Vesuviane

villa-campolietoNapoli, 11 ottobre – Far conoscere ad un vasto pubblico il patrimonio storico-architettonico del territorio vesuviano, ponendo l’attenzione su alcune splendide Ville del Settecento. E’ l’obiettivo di “Itinerario d’arte lungo il Miglio D’Oro”, il progetto realizzato dall’Associazione Arteggiando, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti P.P.C. di Napoli e Provincia.

L’iniziativa, che partirà il prossimo 15 ottobre e si svolgerà nell’arco di circa quattro mesi, è stata presentata presso la sede dell’Ordine degli Architetti di Napoli e Provincia. Il percorso è finalizzato sia alla promozione dell’arte contemporanea che alla valorizzazione del patrimonio architettonico. In tutto 51 artisti, tra pittori, scultori e fotografi, esporranno le loro opere all’interno di cinque Ville Vesuviane, nel seguente ordine temporale:

Villa Savonarola – Portici (15 ottobre – 30 ottobre 2016);
Villa Campolieto / Scuderie Villa Favorita – Ercolano (5 novembre  – 13 novembre 2016);
Villa Bruno – San Giorgio a Cremano (26 novembre – 11 dicembre 2016);
Villa Macrina – Torre del Greco (18 dicembre – 7 gennaio 2017);
Villa Signorini – Ercolano (21 gennaio – 29 gennaio 2017).

Curatrice dell’evento è Giovanna D’Amodio, presidente dell’Associazione Arteggiando. L’iniziativa segue il grande successo di pubblico ottenuto da “Itinerario d’arte in Terra di Lavoro”, realizzato lo scorso anno in partenariato con l’EPT di Caserta e in collaborazione con l’Ordine degli Architetti P.P.C. di Caserta, della durata di circa nove mesi. Alla rassegna saranno associate attività di natura artistico-culturale; convegni, presentazioni di libri, concerti, degustazioni di prodotti tipici, sfilate di moda e performances, al fine di dare un’ampia visione dell’arte e cogliere in tal modo l’attenzione di un pubblico differenziato.

L’Associazione Arteggiando, in particolare, inserirà all’interno del proprio calendario iniziative promosse in collaborazione con enti ed associazioni di vario tipo, che arricchiranno ulteriormente  il contenitore culturale. Sono previsti, ad esempio: un concorso di cortometraggi, in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Napoli, dedicato a giovani artisti non professionisti, studenti e film maker, che indagheranno sul territorio vesuviano e sulle sue peculiarità; passeggiate fotografiche a cura dell’associazione “Flegrea Photo”; concerti realizzati dall’“Associazione la Musica dell’anima”, raffigurazioni dell’“Associazione Favole Seriche” rievocative del periodo Borbonico, in abiti settecenteschi nobiliari; incontri didattici sull’arte contemporanea.

L’iniziativa, inoltre, vedrà la partecipazione di numerosi critici e storici dell’arte le cui recensioni, per ciascuna opera esposta, saranno pubblicate in un catalogo finale. Il progetto ha ottenuto i seguenti patrocini:

Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per il Comune e Provincia di Napoli;
Museo Madre di Napoli;
Città Metropolitana di Napoli;
Comune di Portici;
Comune di Ercolano;
Comune di San Giorgio a Cremano;
Comune di Torre del Greco;
Ordine degli Architetti di Napoli;
Accademia di Belle Arti di Napoli;
Accademia di Belle Arti di Vibo Valentia;
Fondazione Ente Ville Vesuviane;
Fondazione ADASTRA;
N.O.V.A Italia onlus.

Lascia un commento