Cosentino: il pm chiede 16 anni di carcere

L’ex coordinatore Pdl della Campania è accusato di “concorso esterno in associazione mafiosa”

CosentinoCaserta – Il pm Alessandro Milita ha chiesto 16 anni di reclusione per l’ex sottosegretario all’ Economia Nicola Cosentino, al termine della requisitoria del processo Eco 4. Cosentino, ex coordinatore campano del Pdl, è accusato di “concorso esterno in associazione mafiosa” nel processo in corso nel Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta).

Non ci sono in Italia – ha detto Milita concludendo la requisitoria – processi più gravi questo. Spero che dopo la sentenza la storia non si ripeta”. Secondo l’accusa l’ex sottosegretario sarebbe stato un referente del clan dei Casalesi.

Lascia un commento