Champions League, al San Paolo arrivano i turchi del Besiktas. Sarri conferma Gabbiadini

Il tecnico del Napoli sembra intenzionato a non cambiare molto rispetto alla formazione scesa in campo con la Roma. Probabili dal primo minuto Zielinski al posto di Allan e Mertens al posto di Insigne

sarri-gabbiadiniNapoli, 18 ottobre – Dopo le due brutte sconfitte rimediate in Campionato per il Napoli è arrivato il momento di affrontare la terza giornata della massima competizione europea. Per l’occasione mercoledì 19 ottobre al San Paolo arriverà il Besiktas. La banda Sarri è a punteggio pieno in Champions e in caso di vittoria con i turchi potrebbe trovarsi aritmicamente qualificata agli ottavi. A una condizione però: Benfica e Dinamo Kiev devono pareggiare. Il Napoli può quindi scrivere una pagina inedita nella storia della Champions, un record, ma dipende anche dai risultati delle avversarie del girone B. Possibile che il sapere a portata di mano questo primato serva agli azzurri da ulteriore stimolo per tentare di vincere la partita. Un aumento delle motivazioni infatti potrebbe servire a superare un momento difficile della stagione, frutto di stanchezza e di una condizione fisica non esaltante.

Di questo momento difficile ha parlato anche Sarri in conferenza stampa. “Ho fiducia totale nella squadra – ha detto –, stiamo lavorando per poter tornare in fretta quelli che eravamo fino a qualche settimana fa. La realtà dice che in Champions fin qui abbiamo trovato più motivazioni rispetto al campionato e questo è uno dei problemi che dobbiamo risolvere. Una manifestazione così importante fisiologicamente toglie qualcosa, specie se hai tanti esordienti in Champions come nel nostro caso”.

Sarri ha parlato anche delle difficoltà evidenziate ultimamente da Manolo Gabbiadini, che probabilmente scenderà in campo da titolare anche contro il Besiktas. “Manolo non si deve adattare a me bensì a questa squadra che ha un modo di giocare che ricalca le caratteristiche dei nostri calciatori sia a centrocampo che sugli esterni. Non posso sacrificarne sette o otto per le caratteristiche di Gabbiadini, poi non penso che spostarsi di quattro o cinque metri comporti molto in termini di prestazione. Sta vivendo un momento difficile però sono sicuro che ne verrà fuori”.

Parole dolci per Gabbiadini le ha invece pronunciate il compagno di squadra Pepe Reina. “È un grandissimo giocatore – ha detto il portiere spagnolo –, la squadra ora gli deve dare una mano per farlo rendere al meglio”.

Sarri farà solo due cambi rispetto alla formazione schierata con la Roma in campionato. Probabile dal primo minuto Zielinski al posto di Allan e Mertens al posto di Insigne. In difesa Koulibaly e Maksimovic con Ghoulam a sinistra e Hysaj a destra. A centrocampo Zielinski, Jorginho e Hamsik. In attacco Callejon, Mertens e Gabbiadini.

Il Besiktas di Gunes dovrebbe scendere in campo con il 4-2-3-1. Al centro della difesa Mauricio e Tosic, con Erkin a sinistra e Beck a destra. A centrocampo l’ex Napoli Inler e Hutchinson. Sulla trequarti Quaresma, Talisca e l’ex Barcellona Adriano. Punta centrale Aboubakar.

Probabili formazioni:

NAPOLI (4-3-3): Reina, Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Gabbiadini. All. Maurizio Sarri

BESIKTAS (4-2-3-1): Fabricio, Beck, Mauricio, Tosic, Erkin; Inler, Hutchinson; Quaresma, Talisca, Adriano; Aboubakar. All. Senol Gunes

ARBITRO: Karasev (Russia)

Lascia un commento