Sciopero generale: la protesta dei precari e degli studenti manda in tilt il traffico in città

Forte l’adesione allo sciopero degli autisti del servizio di trasporto locale dell’Anm

corteo-manifestazioneNapoli, 21 ottobre – E’ lo sciopero contro le politiche del Governo Renzi a mobilitare da stamane per le vie di Napoli, disoccupati, precari, insegnanti e studenti. La protesta, organizzata dai sindacati di base, Usb, Unicobas e Unione sindacale di base, ha visto sfilare per le vie di Napoli il corteo cui hanno aderito collettivi studenteschi e centri sociali come Insurgencia e l’ex Opg occupato Je so pazzo. Tanti gli striscioni, contro il Governo: “Il nostro No sociale, sciopero generale contro il Governo Renzi”;  contro la Buona Scuola: “No a presidi sceriffi”; per il NO alla riforma costituzionale: “Da Napoli a Milano, cambiamo il sistema non la Costituzione. No al referendum”.

Durante la mattinata è cresciuta a Napoli anche l’adesione degli autisti Anm (Azienda napoletana mobilità) di bus e tram allo sciopero proclamato dall’Usb. Secondo l’azienda quasi la metà dei mezzi sono fermi nei depositi. Disagi si registrano, in particolare, in provincia, tra Portici ed Ercolano. In una nota, l’Usb parla di adesioni “nei depositi di Cavalleggeri e via delle Puglie, che vanno oltre il 50%”. “Completamente isolate dai mezzi pubblici – precisa la nota – le zone di Portici, Ercolano e San Sebastiano. Adesioni altissime anche nella zona orientale, flegrea, del Vomero e del centro”.

“Una adesione superiore alle nostra rappresentanza nei luoghi di lavoro – conclude l’Usb – a dimostrazione della grande responsabilità dei lavoratori del settore ad opporsi alle politiche scellerate del governo Renzi sul mondo del lavoro”.

La protesta ha coinvolto anche la sede della Banca d’Italia a via Cervantes, dove una quindicina di aderenti al sindacato Usb sono entrati ed hanno srotolato uno striscione con su disegnato il premier Renzi intento a giocare con i Lego per costruire il ponte sullo stretto di Messina. Il corteo dei manifestanti ha poi bloccato la Galleria Vittoria, lato via Arcoleo, impedendo il traffico veicolare.

Lascia un commento