Riciclo degli oli usati. Conferenza stampa con il presidente di ASIA, alla X Municipalità.

Napoli,13 Giugno 2012. Presso la X Municipalità, si è tenuta la conferenza stampa sul riciclo degli oli esausti vegetali alimentari. Presenti, Raffaele Del Giudice, presidente dell’Asia, Giorgio De Francesco, presidente della X Municipalità e Amerigo Ventola in rappresentanza di Papa Srl, società che si occupa del riciclo degli oli esausti

Ad aprire la conferenza è stato Giorgio De Francesco. “Non tutti hanno ancora una certa conoscenza o una certa sensibilità riguardo questa problematica” – ha esordito De Francesco – “e sebbene siano stati fatti passi da gigante vi è la necessità di fare di più”.

Litri e litri di olio vegetale alimentare vengono gettati quotidianamente nel lavandino o nel gabinetto. Inconsapevolmente provochiamo danni non indifferenti agli ecosistemi  terrestri e marini. Inconsapevolmente, è proprio questo il problema.

In maniera ancora sperimentale è partita la raccolta dell’olio. Hanno aderito a questo progetto numerose scuole della X Municipalità che si ritrovano installati, nel loro ampio cortile, un fusto per la raccolta degli oli alimentari. Questo è stato fatto per sensibilizzare i bambini e le loro famiglie. Secondo De Francesco, sono proprio i “bambini devono essere i nostri primi sponsor”. Per avviare questa campagna non erano certo sufficienti i soli cortili scolastici, di conseguenza sono stati installati anche alcuni contenitori all’esterno di diversi supermercati, quali:

• Conad – Via Consalvo.

• Sisa – Parco San Luigi.

• Superò – Viale Campi Flegrei.

“Un litro d’olio contamina diecimila litri d’acqua” questo quanto affermato da Del Giudice. Nella maggior parte dei casi l’ASIA si ritrova tonnellate di materiale riciclabile  contaminato dall’olio esausto presente nelle bottiglie di vetro gettate all’interno delle campane, rendendo il riciclo impossibile.

Ricorda Ventola che l olio esausto è una fonte di energia rinnovabile. Infatti, l’olio può essere utilizzato come fonte energetica e non solo, anche industrie di cosmesi necessitano di questi oli per la produzione di profumi.

La conferenza stampa ha inoltre dato modo di esporre anche diverse problematiche che affliggono la X Municipalità, tra cui lo spazzamento delle strade. NapoliTime ha già denunciato questo problema in altri articoli, ora giungono le risposte. Secondo il Presidente dell’Asia, Raffaele Del Giudice, c’è stato un improvviso ridimensionamento del personale. Solo nel mese di giugno, tredici dipendenti dell’ Asia sono andati in pensione, e negli ultimi tre anni il personale è diminuito di circa 250 persone.

Inoltre le domande per il pensionamento continuano ad arrivare e questo è dovuto – afferma Del Giudice- alla “paura  di non poter andare in pensione”  a causa dell’incertezza sull’età pensionabile. “Nello spazzamento stiamo incontrando una difficoltà estrema” ci rivela il Presidente dell’Asia e ci ha anticipato una novità: un piano di spazzamento meccanico.

Un piano di spazzamento meccanico davvero innovativo che consente ai mezzi di pulire le strade anche con le macchine in sosta. La sperimentazione è partita e pare abbia dato risultati positivi, anche se il problema è dove reperire i fondi per l’acquisto dei mezzi.

Lascia un commento

dieci + diciassette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.