Referendum, de Magistris: “In tv non c’è par condicio. Auspico che fronte del Sì e del No abbiano stesse possibilità di esprimere opinioni”

Il sindaco di Napoli ha evidenziato come sulle reti Rai non ci sia “par condicio” e come il governo Renzi “stia utilizzando i mezzi di propaganda in modo molto forte” a favore del sì

luigi-demagistris:Napoli, 27 ottobre – “Il presidente del Consiglio e il Governo stanno utilizzando i mezzi di propaganda in modo molto forte e questo ritengo sia un comportamento inquietante perché è un atteggiamento messo in atto da un Governo di minoranza che ricopre quel ruolo grazie a una legge elettorale dichiarata illegittima dalla Corte Costituzionale”. Lo ha affermato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, spiegando come a suo avviso in Tv non ci sia “par condicio” e chiedendo al presidente della Commissione Vigilanza Rai, Roberto Fico, di richiamare l’attenzione sul tema.

Il sindaco ha ribadito il suo impegno in favore del “No”, anche se si tratta di una battaglia di “Davide contro Golia”. “Ieri, ad esempio – ha aggiunto de Magistris –, ho visto i servizi dei telegiornali e, soprattutto quello della Rai, ha raccontato la visita del presidente del Consiglio in Campania dando poco spazio al Patto per Napoli e molto all’iniziativa che Renzi ha fatto ad Avellino per il Sì al  referendum”. Il primo cittadino si è mostrato tuttavia ottimista, affermando: “Dimostreremo che Davide vince, che il popolo italiano ha a cuore la Costituzione e che questa va attuata e non stravolta”.

Da de Magistris è stato espresso l’auspicio che “il fronte del ‘Sì’ e quello del ‘No’ abbiano finalmente le stesse possibilità di esprimere le proprie opinioni”.

Lascia un commento

dieci − sei =