Teatro Trianon: risorse economiche agli sgoccioli, i sindacati chiedono un incontro urgente con De Luca e de Magistris

Il Cda annuncia il pagamento degli stipendi di ottobre, dopodiché le risorse economiche del teatro saranno esaurite

TeatrotrianonIl sindacati hanno  chiesto un incontro urgente  con il presidente della regione, Vincenzo  De Luca, quale massimo azionista del teatro Trianon e il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris in quanto  rappresentante della Città Metropolitana, ulteriore azionista del teatro, subentrata al posto della Provincia. La richiesta nasce a seguito dell’incontro che si è avuto nei giorni scorsi con il Presidente Gianni Pinto del cda del Teatro Trianon. Questo nuovo incontro, dichiara il Segretario della UilCom Campania Masimo Taglialatela è stato chiesto per sbloccare le difficoltà giuridiche ed amministrative che accompagnano da tempo il teatro.

Il Presidente del CDA ha annunciato che con le attuali risorse disponibili, frutto di recuperi di quote maturate dal Teatro Trianon negli anni passati -, recuperi da lui stesso effettuati presso la Regione Campania -, riuscirà a pagare ai lavoratori solo lo stipendio di ottobre. Dopo questa ultima data non vi sarebbero altre risorse disponibili.

“Siamo quindi seriamente preoccupati per il futuro del Teatro Trianon -, dichiara il Segretario della UilCom Campania – anche in quanto non si vedono effettivamente cambiamenti concreti nella politica gestionale del Teatro. Infatti – conclude Taglialatela – senza un progetto finanziario che separi la necessaria copertura dei debiti dalla spesa corrente e dalla pianificazione dell’offerta con un indispensabile e adeguato piano di  rilancio, non si garantisce un futuro accettabile”.

Lascia un commento

quattro × quattro =