Accenture Contact, 250 lavoratori rischiano il posto

Taglialatela (Uilcom Campania): “Basta chiacchiere, Accenture deve assumere i lavoratori presi in somministrazione”

uilcomPiù di 250 lavoratori dell’azienda Accenture Contact sono preoccupati della mancanza di garanzie sulla stabilità del loro posto di lavoro. Accenture impiega lavoratori con i contratti atipici più disparati, con tempi determinati, i cosiddetti somministrati, lavoratori spesso assunti come apprendisti o membri di staff leasing e soltanto una decina di lavoratori sono assunti a tempo indeterminato.

“Sulla vicenda di Accenture che abbiamo proposto qualche mese fa, ma che riproponiamo ormai da qualche anno, non vi sono risposte da parte dell’azienda” – dichiara Massimo Taglialatela Segretario Generale Uilcom Campania. “Anzi – continua il sindacalista – le due aziende coinvolte, Accenture e Quanta, si sono presentate al tavolo di confronto con la Regione Campania alla presenza dell’On. Nicola Marrazzo con un atteggiamento ai limiti della mancanza di rispetto nei riguardi della stessa Istituzione; addirittura il responsabile di Accenture ha negato le sue responsabilità investendo delle stesse la fornitrice Quanta. Sembrava un “film comico”: due manager che facevano lo scaricabarile tra loro”.

“In una azienda seria – conclude il leader della UilCom Campania -, tale atteggiamento non dovrebbe essere permesso. Siamo stati contattati da altri responsabili nazionali che a loro volta hanno iniziato a raccontarci altre sciocchezze. Basta chiacchiere, Accenture deve assumere i lavoratori presi in somministrazione e finirla di alimentare il mercato del precariato. Presenteremo denunce a tutti gli enti preposti e chiameremo in causa l’AD di Enel, è venuto il momento che ognuno si assuma le sue responsabilità”.

Lascia un commento

quindici − tredici =