Confesercenti Napoli: “La criminalità non paga, denunciare conviene”

Il presidente Vincenzo Schiavo: “Elogiamo le operazioni di Procura e delle forze dell’ordine che in due giorni hanno inferto colpi decisivi a clan camorristici che danneggiavano imprenditori e cittadini. Sos Impresa è a disposizione per denunce e segnalazioni”

confesercentiNapoli, 30 dicembre – “A nome delle imprese del commercio di Napoli e provincia desidero esprimere il più vivo ringraziamento per le brillanti ed esemplari operazioni che hanno consentito di assestare, in appena due giorni, un colpo decisivo a due importanti sodalizi camorristici di Pozzuoli e Giugliano“. Queste le parole con le quali il Presidente della Confesercenti di Napoli, Vincenzo Schiavo, ringrazia la Procura Distrettuale Antimafia, i Carabinieri, la Polizia e la Guardia di Finanza “impegnate in queste operazioni distinte ma entrambe tese a far prevalere la supremazia del rispetto delle leggi in luogo del loro continuo disprezzo, ai danni di imprenditori e cittadini dell’area metropolitana della città”. Il riferimento è alla maxioperazione che ha portato all’arresto di diversi esponenti del clan Mallardo.

“Queste decine di arresti liberano quei territori dalla ghigliottina della criminalità organizzata. I commercianti, gli imprenditori tutti e quindi anche i cittadini oggi sono più liberi”, ha continuato Schiavo, che aggiunge e conclude: “E’ ancora più forte il messaggio che il facile guadagno non porta in altri luoghi che non siano le carceri e che denunciare conviene“.  In questo senso la Confesercenti di Napoli ricorda di essere sempre a disposizione, tramite la sua associazione antiracket e antiusura “Sos Impresa” ad affiancare gli imprenditori che avessero intenzione di segnalare e denunciare i criminali che strozzano le proprie attività, già alle prese con una grave crisi che dura da troppi anni.

Lascia un commento

due × uno =