Strage familiare nel Napoletano: uccide la moglie ed il figlio di tre anni e si impicca

La tragedia è avvenuta nel centro cittadino di Frattaminore (Napoli). La coppia si stava separando

omicidio-suicidio-frattaminoreNapoli, 5 dicembre – Strage familiare a Frattaminore, in provincia di Napoli, dove un uomo ha ucciso la moglie Caterina Perotta detta Catia, una donna di 40 anni, e il figlio di tre anni e poi si è tolto la vita. La coppia aveva deciso di separarsi. L’omicidio-suicidio è avvenuto in una palazzina signorile di due piani via Liguori 51, nel centro del paese, nei pressi della chiesa di San Maurizio.

La donna è stata trovata con una profonda ferita alla testa. Il bimbo, invece, sarebbe stato soffocato. Il corpicino è stato trovato nel letto matrimoniale. Inoltre sarebbe stato sequestrato un oggetto, forse un corpo contundente. Gennaro Iovinella, di 50 anni, si è poi tolto la vita impiccandosi nell’androne del palazzo dove la coppia abitava.

Lascia un commento

20 − due =