La festa dell’Immacolata al Museo del Sottosuolo

“Le favole sottoterra” di e con Massimo Andrei, storie viscerali, recitando nelle viscere della terra

Il fine settimana al Museo del Sottosuolo di Napoli inizia prima con “Le favole sottoterra” di e con Massimo Andrei, in scena giovedì 8 dicembre alle 19.30 e alle 21. Nel nuovo spettacolo, Massimo Andrei affronta storie viscerali, recitando nelle viscere della terra, con personaggi e una lingua che appartengono alle viscere di ognuno di noi. Un percorso di racconti, storie comiche e fantastiche, cunti antichi e leggende metropolitane nate o ambientate nel sottosuolo. Un lavoro a più voci, attori e cantanti, (gli interpreti sono Massimo Andrei, Massimo Bonsai, Eduarda Iscaro, Christian Moschettino e Adelaide Oliano) per evocare e suggestionare in modo buffo, dalle viscere della terra, dalle cavità sotterranee. In questo nostro mondo fatto di cruenta realtà e dolorose vicende realistiche.

Da giovedì 8 a domenica 11 dicembre spazio alla visita guidata del Museo del Sottosuolo accompagnata dalla figura leggendaria del munaciello, che infesta benevolmente gli spazi al di sotto di Piazza Cavour, 140, accompagnando il pubblico alla scoperta della storia di un luogo magico.

Terzo appuntamento della settimana, “L’Inferno di Dante” nel Museo del Sottosuolo di Napoli, in scena (foto) sabato 10 dicembre con doppio spettacolo alle ore 19.30 e 21. Basato sulla Prima Cantica dell’Opera di Dante Alighieri, lo spettacolo racconta il viaggio del Sommo Poeta tra i dieci cerchi dell’Inferno alla ricerca dell’Amore. Un susseguirsi di incontri con i personaggi straordinari del regno delle anime dannate in una cornice indimenticabile.

Questo il programma del fine settimana dell’Immacolata al Museo del Sottosuolo di Napoli:
– Da giovedì 8 a domenica 11 dicembre: visita guidata del Museo con il Munaciello
– Giovedì 8 dicembre alle ore 19.30 e 21: “Le favole Sottoterra” di e con Massimo Andrei
– Sabato 10 dicembre ore 19 e 21: “L’Inferno di Dante”

Lascia un commento

1 × 5 =