Tariffe idriche, Scala (SI-Sel): De Luca fa acqua da tutte le parti, tariffe illegittime

Duro commento del segretario regionale di SI-Sel Campania sul caso delle tariffe idriche in Campania: “L’arroganza, la tracotanza e le bugie sospese dal Tar”

Napoli, 8 dicembre – Le tariffe idriche varate dal governo regionale campano sono illegittime. Il Tar sospende il decreto dell’8 agosto della Regione Campania che determina gli aumenti delle tariffe dell’acqua.

Una buona notizia per i cittadini campani già tartassati da un governo regionale irresponsabile – così commenta, in un comunicato stampa, Tonino Scala, coordinatore regionale SI-Sel Campania -, che aggiunge: Lo avevamo detto a tempo debito, ricevendo i soliti insulti e il negazionismo esasperato di chi è diventato macchietta di se stesso. L’arroganza, la tracotanza e le bugie sospese dal Tar. De Luca e il suo governo fanno acqua da tutte le parti, mentre il podestà salernitano apre i rubinetti solo per Salerno”.

“Ci auguriamo che in attesa del pronunciamento definitivo del tribunale la giunta regionale metta mano al bilancio in modo oculato. Questo artifizio utilizzato dal governo De Luca potrebbe seriamente mettere a repentaglio le già esigue casse regionali. In una terra dove i tetti di spesa sulle prestazioni sanitarie e la chiusura di nosocomi stanno negando il diritto alla salute è bene intervenire con responsabilità. De Luca si svesta dei panni di comico – conclude il segretario regionale di SI-Sel Campania – e inizi a governare la Regione Campania. Oramai la campagna elettorale è terminata e l’uomo solo al comando oltre a salernizzare con nomine la regione, le partecipate, le Asl  non è stato in grado di affrontare e risolvere nessuno dei tanti nodi irrisolti in un territorio che necessita di risposte. Lo faccia subito, questa terra non può più aspettare”.

Lascia un commento