“Canto di Natale” di Dickens per salvare la Chiesa di Santa Luciella

Spettacolo per i bambini sabato 17 dicembre e raccolta fondi per la Chiesa di Santa Luciella

Un evento dedicato ai bambini per rivivere la magia del Natale. Un’occasione per condividere con i ragazzi dell’associazione “Respiriamo Arte” il recupero della Chiesa di Santa Luciella, nel cuore del centro storico di Napoli. Sabato 17 dicembre, la compagnia “Liberaimago” presenta il “Canto di Natale” di Charles Dickens riscritto e diretto dal regista Fabio Pisano, alle 17, nella Chiesa inferiore dei Santi Severino e Sossio.

Il “Canto di Natale” narra la storia di Ebanise Scrooge, un uomo avaro e cattivo che, in quanto tale, rifiuta di celebrare il Natale. La sera della vigilia lo spirito del suo defunto socio, Marlowe, viene a trovarlo dicendogli che la sua vita ultraterrena non è per nulla piacevole a causa della pessima condotta tenuta quando era vivo, molto simile a quella di Scrooge. Il socio, quindi, lo avvisa che tre spiriti verranno a trovarlo nei giorni successivi e, grazie a questo evento, avrà l’occasione di redimersi. Il primo spirito, quello dei natali passati, fa rivivere a Scrooge le sofferenze di quando era bambino che hanno determinato la sua durezza. Il secondo spirito, quello dei natali presenti, mostra all’avaro come gli altri siano felici, pur nella povertà, e festeggino i natali in compagnia.  Il terzo spirito, quello dei natali futuri, fa cedere Scrooge, il quale, scosso e sinceramente impietosito, capisce che se non cambierà il suo modo di agire il funesto futuro si realizzerà. Di li in poi inizierà a parlare col suo prossimo e a sorridergli.

La durata dello spettacolo, per bambini da 7 a 10 anni, è di circa un’ora. Costo del biglietto 5 euro, gli accompagnatori entrano gratis. I fondi raccolti serviranno all’associazione “Respiriamo Arte” per avviare i lavori di ristrutturazione della Chiesa di Santa Luciella che, attualmente, versa in condizioni di abbandono e da anni è chiusa al pubblico. Tra le particolarità, il teschio con le orecchie conservato nell’ambiente ipogeo. Secondo la leggenda era in grado di fare da tramite tra il mondo dei vivi e quello dei morti. La riapertura del sito consentirebbe di ripristinare il valore storico e culturale dell’antica sede dei maestri pipernieri e restituirebbe alla città un pezzo della sua storia. La Chiesa di Santa Luciella è situata in un punto strategico del centro storico di Napoli, a pochi passi da San Gregorio Armeno. Info e prenotazioni: 3314209045.

Lascia un commento

cinque × cinque =