Forio, il presepe della solidarietà costruito con generi alimentari donati

L’inaugurazione domenica 18 dicembre alle 18.30 nella Basilica Santa Maria di Loreto: visitabile fino al 6 gennaio, poi i prodotti andranno ai bisognosi

Immaginate un presepe particolare in cui il paesaggio si compone cammin facendo, costruendosi con doni e offerte di generi alimentari non deperibili. Che, al termine delle festività, finiranno nelle case dei cittadini più bisognosi. Non può iniziare meglio, a Forio, il cartellone di “Note di Natale”: con il Presepe della Solidarietà, allestito nell’oratorio della Basilica Santa Maria di Loreto. Alle 18.30 di domenica 18 dicembre il taglio del nastro, annunciato dall’esibizione della Banda Città di Forio: il presepe resterà visitabile tutti i giorni, fino al 6 gennaio, dalle 10-12 e 16-18).

“Due anni fa, abbiamo avuto l’idea di coniugare una tradizione così sentita, quella del presepe, con la necessità di esprimere la solidarietà alle fasce povere della nostra isola, grazie anche al contributo dei turisti, spesso molto generosi”, spiega il maestro Gaetano Maschio, ideatore dell’iniziativa. “Nel dettaglio – aggiunge – la capanna, comprensiva della Natività, è realizzata in polistirolo dal maestro Francesco Mattera, mentre sarà Luigi Castaldi ad occuparsi del fondale e della struttura, con le colline che si comporranno di pasta, olio, sale, zucchero ed altri prodotti, che al termine dell’esposizione saranno distribuiti, attraverso le parrocchie del territorio, ai cittadini più poveri”.

E’ dunque all’insegna della solidarietà che prende il via il cartellone del Natale a Forio, con la regia del Comune e della Pro Loco Panza, reduce dal successo di Andar per Cantine. La settimana prossima presenta poi nuovi appuntamenti: il 22 dicembre, a partire dalle 20, la Chiesina delle Rose ospita “Una luce oltre le Stelle”, con la rievocazione del primo presepe di Greccio a cura della parrocchia di San Michele Arcangelo. Il 23 dicembre spettacolo per i più piccoli nel centro di Forio, dove a partire dalle 15 va in scena la Magica Parata, con Babbo Natale, elfi e personaggi fantastici: un’occasione da non perdere, con l’animazione di Magica Bula e divertimento assicurato.

“Il Presepe della solidarietà è un messaggio di sensibilità doveroso – commenta Leonardo Polito, presidente della Pro Loco Panza – in un Natale sobrio e senza follie, ma non per questo meno interessante, sotto tutti i punti di vista: con il nostro cartellone di eventi proponiamo il giusto mix di tradizione e fantasia non mancherà, ne siamo certi, di esaltare la storia della nostra Forio e la bellezza del territorio, con un occhio particolare alle sue tradizioni, fonte della nostra identità da preservare. Il ringraziamento va a quanti hanno contribuito e contribuiranno, con il loro impegno, alla riuscita delle manifestazioni: mai come in questo caso, l’unione fa la forza”.

FOTO: Gerardo Calise

Lascia un commento